Radio. Sotto attacco di Spotify, ma positiva raccolta pubblicità nazionale a novembre 2021: +11%. Recupero cumulato da inizio anno: 9,8%

novembre 2021

Mentre si intensifica la competizione sul settore del digital audio tra il mezzo radio e le piattaforme di streaming audio on demand, in particolare da Spotify, a novembre 2021 la raccolta pubblicitaria radiofonica ha segnato un buon 11%. A promuoversi in radio sono state soprattutto le categorie: Distribuzione, Finanza-Assicurazioni, Turismo e Viaggi, Abitazione. In generale le nuove campagne sono state il +5%.

Novembre 2021 + 11%

Il presidente di FCP Assoradio, Fausto Amorese, si dichiara soddisfatto: “Nel mese di novembre 2021 gli investimenti pubblicitari radiofonici, rilevati nell’ambito dell’Osservatorio Fcp-Assoradio coordinato dalla società Reply, registrano una considerevole crescita, che si attesta sul +11,0%.

Gennaio-Novembre quasi +10%

Tale risultato contribuisce a rafforzare il buon andamento del periodo cumulato gennaio-novembre, pari al +9.8% e consente di essere fiduciosi in ottica di chiusura d’anno”.

Incremento campagne: 5%

“Anche nel mese di novembre 2021, cosi come avvenuto il mese scorso, è da evidenziare la significativa crescita del numero degli inserzionisti del media radiofonico rispetto ai primi undici mesi dell’anno precedente (+9%), così come l’incremento del numero complessivo di campagne (+5%).

I comparti

“Le analisi merceologiche attestano anch’esse il quadro favorevole di ripresa “a tutto campo” del media radiofonico“, spiega una nota di FCP-Assoradio. “Sono infatti numerosi i comparti economici che confermano il buon andamento in secondi rispetto al mese di novembre dello scorso anno. Fra di essi si sono distinti in particolare: Distribuzione, Finanza-Assicurazioni, Turismo e Viaggi, Abitazione. Tali settori esprimono una crescita significativa anche nel periodo cumulato gennaio-novembre, confermandosi particolarmente affini al mezzo radio”.

Progetti verticali per supportare il settore

“Anche se l’anno non si è ancora concluso possiamo comunque ritenerci soddisfatti dei risultati sinora conseguiti e del sensibile recupero di fatturati rispetto all’anno precedente. In ambito Fcp stiamo lavorando attivamente per rendere strutturali le diverse iniziative che quest’anno hanno ricevuto il pieno consenso degli investitori, affiancando ad essi nuovi progetti verticali sui settori merceologici e sui diversi segmenti di clientela”, ha concluso Amorese. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Sotto attacco di Spotify, ma positiva raccolta pubblicità nazionale a novembre 2021: +11%. Recupero cumulato da inizio anno: 9,8%
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio. Sotto attacco di Spotify, ma positiva raccolta pubblicità nazionale a novembre 2021: +11%. Recupero cumulato da inizio anno: 9,8%

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL