RAI. Iacopino (OdG) a Grillo: “No ad aggressioni verbali ai giornalisti”. Cdr Tg1: “Con i toni da squadrista non ci fai paura”.

Penso che il cittadino Beppe Grillo, leader di un movimento che ha riscosso cosi’ tanto consenso presso gli italiani, abbia il diritto di chiedere e aver le spiegazioni da lui sollecitate alla Rai. Ma sono necessari gli insulti?".

"Questo suo ragionar per mucchi, non solo definendo i giornalisti Rai ‘impiegati’ ma arrivando a decretare che sono ‘zerbini, camerieri o lobbisti’? Il Paese sta attraversando una fase politica delicata sulla conclusione della quale e’ ardito fare previsioni. E non aiutano ne’ le aggressioni verbali ne’, occorre ammetterlo, il sistematico silenzio dei vertici Rai che dovrebbero, per di piu’, rivendicare con orgoglio la professionalita’ dei giornalisti del servizio pubblico”. E’ quanto afferma in una nota il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino, dopo le parole del leader del Movimento cinque stelle. (Adnkronos)
printfriendly pdf button - RAI. Iacopino (OdG) a Grillo: “No ad aggressioni verbali ai giornalisti". Cdr Tg1: "Con i toni da squadrista non ci fai paura".