RTV – Richieste di pagamento di canoni di concessione inevasi da parte della D.G.S.C.E.R. del MinCom

Chiarimenti su “dies a quo” relativo alla debenza del canone da parte del privato e sulla posizione dei soggetti operanti in forza di provvedimenti cautelari o di merito della magistratura


Qui per leggere il documento integrale in pdf

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia(collegata a questo periodico)- la circolare integrale può essere richiesta esclusivamente dagli assistiti Consultmedia all’indirizzo: assistenza@consultmedia.it – (…) = omissis “(…) Come già partecipato con circolare del 16/01/2008, negli ultimi due mesi un numero elevatissimo di emittenti radiotelevisive hanno ricevuto note della D.G.S.C.E.R. Ufficio 3° del Ministero delle Comunicazioni con le quali è stato richiesto il pagamento di canoni di concessione inevasi. Dette missive sono state inviate, in caso di intervenuta successione della titolarità dell’impresa concessionaria (o autorizzata), sia all’attuale esercente che ai danti causa (…), sicché, sovente, ci si è trovati in presenza di una medesima nota inviata ad una pluralità di soggetti giuridici. Nel merito, il Ministero delle Comunicazioni ha informato che l’Ufficio Centrale di Bilancio preposto all’esame delle procedure amministrative relative alle concessioni radiotelevisive, ai fini del successivo inoltro alla Corte dei Conti, aveva richiesto alla D.G.S.C.E.R. un resoconto degli introiti per canoni di concessione dovuti dai concessionari in relazione all’esercizio di attività di radiodiffusione sonora e televisiva. Nelle comunicazioni, la D.G. osservava che, a seguito della L. 488/1999 (…), tutti i soggetti legittimamente operanti nel settore radiotelevisivo sono tenuti a corrispondere il canone di concessione sulla base dell’1% del fatturato conseguito l’anno precedente e che, in molti casi, erano risultate posizioni debitorie derivanti dal mancato pagamento del canone annuo o dalla mancata comunicazione del fatturato relativo all’anno precedente a quello di imputazione (…). Le lettere recavano seco l’invito ai destinatari (…) a regolarizzare la posizione contabile entro e non oltre 7 giorni dal ricevimento, significando che la mancata corresponsione del canone di concessione avrebbe costituito elemento determinante per la definizione dei procedimenti amministrativi di competenza della D.G.S.C.E.R. (…). Nel merito nella nota questione dell’anno 1994 (…), la Direzione Generale del dicastero evidenziava la necessità, in caso di pronunciamento favorevole all’emittente di organi giurisdizionali aditi, di rendere adeguata informativa opportunamente documentata. La comunicazione si concludeva con l’avviso che, in caso di inottemperanza, senza ulteriore avviso, si sarebbe dato avvio al procedimento di recupero coattivo del debito ai sensi della vigente normativa. Orbene, molte emittenti hanno contattato questa struttura evidenziando dubbi relativi ai casi di richieste di pagamento per periodi precedenti al materiale ricevimento del decreto concessorio, così come circa la particolare posizione di coloro che hanno operato, sino al conseguimento dell’abilitazione alla prosecuzione dell’attività ex L. 66/2001, in forza di provvedimenti giurisdizionali (…) a seguito di diniego alla domanda di rilascio della concessione. Al fine di dipanare per quanto possibile la problematica, si espone (… segue per assistiti Consultmedia …)Nell’invitare le imprese assistite a consultare frequentemente il sito www.newslinet.it, ospitante il periodico telematico NL Newsline (collegato a Consultmedia), al fine di conseguire aggiornamenti in tempo reale in ordine ad informazioni rilevanti in materia economica, giuridica, amministrativa, fiscale e tecnica, si partecipa che questa struttura è a disposizione per qualsiasi chiarimento a riguardo di quanto sopra, evidenziando che il partner di riferimento per l’incombenza in parola è: dott. Giovanni Madaro – tel. 0331/452183 fax 0331/593008 studiomadaro@planetmedia.it; professionista cui è demandata l’assistenza per le problematiche di specie. Infine si ricorda che nell’area riservata agli utenti S.I.T. (Service Informativo Telematico) del sito www.consultmedia.it è presente la raccolta di tutte le circolari inviate dalla struttura Consultmedia da un triennio a questa parte. Per adesioni al servizio S.I.T. (erogato al costo annuale di euro 100,00 oltre IVA): redazione@planetmedia.it (rif. Marco Menoncello 0331/452183 fax 0331/593008) (…)

Send Mail 2a1 - RTV - Richieste di pagamento di canoni di concessione inevasi da parte della D.G.S.C.E.R. del MinCom

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL