Schematizzazione delle diverse fasi procedurali ai fini autorizzatori degli impianti radiotelevisivi in Lombardia

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)


Per ricevere le circolari integrali: SIT

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)- la circolare integrale può essere richiesta esclusivamente dagli assistiti Consultmedia all’indirizzo: assistenza@consultmedia.it – (…) = omissis – “(…) Schematizzazione delle diverse fasi procedurali ai fini autorizzatori degli impianti radiotelevisivi in Lombardia secondo l’Atto d’Intesa tra Regione Lombardia, Ispettorato Territoriale del Ministero delle Comunicazioni della Lombardia, Associazione Nazionale Comuni Italiani, A.R.P.A. Lombardia e CO.RE.COM Lombardia (…) Come noto, da tempo l’interlocutore delle emittenti radiotelevisive per l’esercizio di impianti radioelettrici non è più il solo Ministero delle comunicazioni, bensì un complesso di enti costituto, oltre che da tale organo, anche dal Dipartimento provinciale A.R.P.A. e dal Comune territorialmente competenti per insistenza della sorgente radioelettrica interessata. Per quanto attiene la circoscrizione lombarda, l’Atto d’Intesa tra Regione Lombardia, Ispettorato Territoriale del Ministero delle Comunicazioni della Lombardia, Associazione Nazionale Comuni Italiani, A.R.P.A. Lombardia e CO.RE.COM. Lombardia (…) ha individuato una schematizzazione chiara e puntuale delle diverse fasi procedurali ai fini autorizzatori degli impianti radiotelevisivi. Tale provvedimento, in particolare, prevede che l’Ispettorato Territoriale del MinCom, una volta ricevuta la richiesta di autorizzazione per l’esercizio dell’impianto da parte del soggetto interessato, comunichi formalmente l’avvio del procedimento al richiedente ed agli altri enti c/interessati (…). Discende da ciò che l’istante deve presentare richiesta di autorizzazione anche al Comune ed all’A.R.P.A. secondo quanto previsto (…); per quanto attiene questo ultimo ente, il parere di competenza sarà emesso una volta acquisiti sia l’avvio di procedimento da parte dell’Ispettorato, sia l’istanza di autorizzazione da parte del soggetto interessato (… segue per assistiti Consultmedia…) Nel ricordare che questa struttura è a disposizione per ogni ulteriore informazione sull’argomento, si partecipa che i partner di riferimento sono: dr. ing. Enrico Magni– tel. 0331/441974 fax 593008 e-mail serviziotecnico@planetmedia.it
dr.ssa Daniela Asero – tel. 0331/452183 fax 593008 e-mail comunicazioni@planetmedia.it (…)”

printfriendly pdf button - Schematizzazione delle diverse fasi procedurali ai fini autorizzatori degli impianti radiotelevisivi in Lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Schematizzazione delle diverse fasi procedurali ai fini autorizzatori degli impianti radiotelevisivi in Lombardia

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO