Storia della Radiotelevisione italiana. Milano: da Radio Canale 27 a Radio Team Milano

Proseguendo nella riscoperta di emittenti lombarde poco conosciute, poniamo questa settimana l’attenzione su Radio Canale 27.

L’emittente nasce nel dicembre 1975 in via Aldini 29 a Milano fondata da un gruppo di ragazzi, appassionati CB, guidati da Roberto Clinco. E’ una piccola radio di periferia (quartiere Quarto Oggiaro, a nord di Milano, tra lo svincolo dell’autostrada dei Laghi e la Milano-Brescia, per intenderci) che, per l’appunto, prende il nome dall’omonimo canale usato per le trasmissioni CB sui 27 MHz e che in FM diffonde per mezzo di un apparato autocostruito tarato sui 97.550 MHz (cioè tra le emissioni di RAI 97,400 MHz da Monte Penice e di Radio Studio Milano 97,750 MHz). Presto l’emittente si trasforma in Radio Team Milano, dandosi una migliore organizzazione ed un alone di professionalità. Ma non sfonda ed in breve, schiacciata dal numero impressionante di identificativi che dal 1976 impregnavano l’etere cittadino si spegne nell’indifferenza di un pubblico ormai febbrilmente attaccato alla manopola della sintonia, liberando la banda a favore di Superradio Corsico (oggi la frequenza, dopo varie successioni, è appannaggio di Kiss Kiss). Clinco ricorda sul web: "Avevamo pochissimi soldi, ci siamo autocostruiti tutto e montati le antenne da soli; ricordo che la vigilia di Natale eravamo sul tetto, di notte, per finire in tempo il montaggio delle antenne mentre nevicava. Abbiamo cominciato da zero, girovagando per cercare di recuperare i cartoni delle uova da appendere alle pareti per isolare acusticamente la sala trasmissione… E’ stata una bellissima avventura che mi ha cambiato la vita e che, a distanza di oltre 30 anni, ricordo ancora con affetto e tenerezza. I ragazzi e le ragazze che mi hanno accompagnato in quegli anni sono rimasti indelebili nei miei ricordi". (R.R. per NL)
 
 
 
printfriendly pdf button - Storia della Radiotelevisione italiana. Milano: da Radio Canale 27 a Radio Team Milano