Tv. Dati Osservatorio sulle Comunicazioni Agcom: domina RAI, che però mostra segni di cedimento a favore di Mediaset. Bene Discovery, giù Sky e La7

contributi 2017, osservatorio sulle comunicazioni

I dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni, diffusi ieri dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, a riguardo al settore televisivo, mostrano che, rispetto a giugno 2019, la Rai, nonostante la contrazione della propria quota (-0,8 punti percentuali), continua a mantenere la leadership con una share del 34%.

Mediaset in lieve crescita

Al secondo posto, secondo i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni di Agcom, Mediaset. Il Biscione, con 3,2 milioni di telespettatori nel giorno medio, registra un incremento (0,8 punti percentuali) e raggiunge una share del 31,8%.

Su Discovery, giù Sky e La 7

Nello stesso periodo prosegue a crescere l’audience di Discovery (+0,7 punti percentuali) che si assesta su una quota di ascolti del 8,5%.
Di contro, registrano performance negative Comcast/Sky (-1 punto percentuale) e La7 del Gruppo Cairo Communication (-0,4 punti percentuali).

Gli altri

Gli ascolti registrati dagli altri operatori che complessivamente raggiungono il 15,7% risultano, invece, in crescita (+0,7 punti percentuali).

Osservatorio sulle Comunicazioni a riguardo dei tg

Analizzando l’evoluzione delle audience delle edizioni serali dei principali programmi di informazione (i telegiornali), Tg1 e Tg5 si confermano nel giorno medio i più seguiti.
Nel dettaglio, l’Osservatorio sulle Comunicazioni segna complessivamente circa 8,4 milioni di ascoltatori e una crescita, rispettivamente, di +1,7 e +0,4 punti percentuali).
Al terzo posto si colloca l’edizione serale della testata a carattere locale di Rai 3 (TgR) con una share, pari al 15,1%, in crescita di +3,5 punti percentuali. (E.L. per NL)

printfriendly pdf button - Tv. Dati Osservatorio sulle Comunicazioni Agcom: domina RAI, che però mostra segni di cedimento a favore di Mediaset. Bene Discovery, giù Sky e La7