Home Radio e TV Tv e diritti sportivi. Mediaset Premium invia lettera ad utenti: riduzione abbonamento...

Tv e diritti sportivi. Mediaset Premium invia lettera ad utenti: riduzione abbonamento da agosto causa privazione contenuti. Salvo accordi in extremis con Sky e Perform

SHARE
Mediaset Premium

Due giorni dopo che NL aveva pubblicato uno dei suoi articoli risultati più letti, Mediaset ha emesso un comunicato nel quale ha confermato le nostre anticipazioni a riguardo dello vicende Premium e dei diritti tv della Serie A.
“Il bando per i diritti tv della Serie A era totalmente squilibrato – spiega una nota del Biscione -. Basta pensare che fino a oggi i pacchetti per il digitale terrestre avevano sempre contenuto tutte le partite delle migliori otto squadre italiane. Mentre il bando di oggi offre 3-4 match per turno, oltretutto senza club chiaramente definiti e quindi senza nessun appeal per i tifosi delle singole società.

Nonostante questo, per tutelare i diritti di visione dei clienti Premium, Mediaset ha partecipato per il pacchetto meno penalizzante (il pacchetto 6) offrendo una cifra rilevantissima, un totale di 600 milioni di euro in tre anni.
E ora, malgrado l’esito delle assegnazioni, Mediaset si è mossa immediatamente per far riconoscere a favore degli abbonati Premium il diritto di accesso alla Serie A attraverso i “diritti di ritrasmissione”, uno strumento che è stato definito perfetto per scongiurare l’obbligo dei telespettatori a sottoscrivere diversi abbonamenti per poter vedere tutte le partite della propria squadra. Stiamo già procedendo a richiedere per iscritto agli aggiudicatari dei diritti le condizioni della ritrasmissione dei match per i clienti Premium sul digitale terrestre“.

Quindi, salvo che intervengano in extremis accordi con Sky o Perform, senza Serie A Mediaset Premium ridurrà i prezzi agli attuali abbonati a partire da agosto.
“Mediaset Premium non e’ tra gli aggiudicatari ma ha richiesto agli altri operatori la possibilità di definire un accordo di ritrasmissione sul digitale terrestre per i propri clienti“, spiega Premium in una comunicazione inviata agli abbonati.
Ove però le trattative con Sky e con Perform non si concludessero positivamente, l’offerta “sara’ rimodulata a partire dal 1 agosto”, con la conseguenza che il prezzo di listino per l’abbonato verrà adeguato al ribasso per tenere conto della riduzione dei contenuti. (E.G. per NL)