Tv. La DGPGSR del MSE-Com chiede la trasmissione dei dati impiantistici in formato TD 2 uniformati ai valori di latitudine/longitudine in WGS84

La Direzione Generale Pianificazione e Gestione dello Spettro Radioelettrico del Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento Comunicazioni, con nota di fine gennaio, ha invitato le imprese televisive ad uniformare la trasmissione in formato TD2 dei dati tecnici dei diffusori asserviti allo standard WGS84 per quel che attiene alle coordinate geografiche, nell’eventualità perfezionando le informazioni già trasmesse.

Nel merito, con comunicazione del 23/06/2011, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni aveva stabilito che gli impianti di diffusione dichiarati al Catasto Nazionale Frequenze (CNF) avrebbero dovuto essere georeferenziati utilizzando coordinate geografiche riferite al sistema geodetico World Geodetic System 1984 (WGS84) anziché all’European Datum 1950 (ED50 ) il quale, conseguentemente, non avrebbe dovuto più essere utilizzato nell’ambito del CNF. Al fine di allinearsi con tale indicazione, la D.G.P.G.S.R., con la comunicazione dianzi citata, ha quindi invitato gli operatori televisivi a comunicare con la massima urgenza possibile se nei dati inviati a seguito di quanto previsto nei provvedimenti di assegnazione dei diritti d’uso definitivi emessi dalla D.G., sia già stato usato il sistema WGS84. Nel caso siano state riportate le coordinate riferite al vecchio sistema (ED50), la D.G.P.G.S.R. richiede un nuovo invio dei dati nel formato WGS84. Ovviamente tutti i futuri invii di dati in formato TD2 dovranno essere effettuati esclusivamente con lo standard WGS84. (E.G. per NL)
 
printfriendly pdf button - Tv. La DGPGSR del MSE-Com chiede la trasmissione dei dati impiantistici in formato TD 2 uniformati ai valori di latitudine/longitudine in WGS84