Tv locali, Abruzzo: colpi di pistola contro la casa di una giornalista a L’Aquila

L’ordine dei giornalisti d’Abruzzo e’ intervenuto sull’episodio consumato ai danni della giornalista Daniela Braccani della redazione dell’emittente televisiva TvUno dell’Aquila.

La notte del 31 dicembre scorso due colpi di pistola sono stati esplosi dalla strada verso l’abitazione della giornalista mentre si trovava in casa con la famiglia. Oggi il Presidente dell’Ordine dei gionralisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, ha espresso la solidarieta’ dell’intera categoria nei confronti della giornalista. In un documento Pallotta ha scritto che l’episodio "desta sconcerto, preoccupazione e allarme. E’ la prima volta che all’Aquila si verifica un fatto di tale portata contro un giornalista. L’Ordine, a nome dell’intera categoria e facendosene interprete, si stringe attorno alla collega e alla redazione di TvUno, con la ferma determinazione di far sentire loro piena solidarieta’ e totale vicinanza, nella riaffermazione del diritto ad esercitare in liberta’ il dovere di cronaca e di critica". Un invito viene poi rivolto alle autorita’ competenti "affinché sia fatta chiarezza sulle ragioni di un attentato che provoca inquietudine nella collettivita’ aquilana e nella comunita’ dei giornalisti abruzzesi". Il Presidente dell’Ordine Pallotta informera’ dell’accaduto il direttore dell’Osservatorio Ossigeno, Alberto Spampinato, che si occupa dei giornalisti italiani minacciati dalle mafie, in modo tale che "anche gli organismi nazionali siano vigili su quanto accade in una citta’ in piena fase di ricostruzione post-terremoto e nella quale l’emittente TvUno esercita un ruolo fondamentale di informazione sulla trasparenza dei processi di riedificazione". (Adnkronos)
 
 
 
 
 
printfriendly pdf button - Tv locali, Abruzzo: colpi di pistola contro la casa di una giornalista a L'Aquila