Home News Ticker Tv Tv locali. Lombardia, molte novita’ significative nel DTT regionale: i programmi della...

Tv locali. Lombardia, molte novita’ significative nel DTT regionale: i programmi della Svizzera Italiana su Tlc, Ettore Andenna su Milano Pavia Tv, nuovi arrivi visual radio e molti cambi di mux

SHARE
ettore andenna

Ci sono di nuovo molti movimenti da segnalare nel sempre dinamico mondo della Tv digitale della Lombardia e Ettore Andenna (proprio lui) ne è uno dei protagonisti.
In particolare stavolta sono di scena, da una parte, la concessionaria milanese Publirose (specializzata nelle trasmissioni commerciali inerenti le vendite di auto) e dall’altra una delle più interessanti emittenti locali, Telepavia (canali 89 e 691 DTT, mux di Telecolor), che da poco ha adottato anche il ‘secondo nome’ Milano Pavia Tv; l’inedita sigla serve a contrassegnare a dovere l’ultima di una lunga serie di iniziative che sono state prese in questi anni in questa Tv, sia pure con alterna fortuna (come peraltro è un po’ fatale): si tratta appunto del clamoroso ritorno in onda di Ettore Andenna.

Partiamo da Publirose, che solo pochi mesi fa (alla fine del 2018) aveva inaugurato un’inedita iniziativa che aveva molto incuriosito, ovvero la diffusione sul suo canale 82 (uno dei molti che gestisce nel Nord Italia, in particolare appunto in Lombardia) non più delle consuete interviste ai concessionari che presentano le loro offerte in fatto di auto nuove e usate bensì di un ampio ‘pacchetto quotidiano’ con all’interno alcune delle più interessanti trasmissioni della Tv della Svizzera Italiana (non quelle ‘del giorno’, però, per intenderci, e non Tg e programmi di informazione, sport e attualità), come puntualmente segnalato da questo periodico. Il canale elvetico è storicamente molto amato in Lombardia e per giunta sta per abbandonare la diffusione via digitale terrestre, visto che in Svizzera possono permetterselo, senza troppi danni.

I programmi della Tv svizzera erano stati destinati – si diceva – alla fine del 2018 al canale 82 gestito da Publirose, che era stato ribattezzato SVI 82. La nuova emittente (a parte la Lombardia, dove è diffusa anche dal mux Telecolor, con buona copertura della regione) era poi stata inserita nel mux nazionale di Retecapri e anche in quello (interregionale) di La9. Al tempo stesso erano state preannunciate novità anche per Telecampione (Lcn 75), altro storico canale gestito da Publirose, diffuso in molte regioni su provider locali interregionali, ma con una copertura complessiva minore rispetto a SVI 82 e carente in una bella fetta del Sud.
Dal 1° aprile però, dopo soli tre mesi, la situazione è decisamente cambiata e il ‘pacchetto di programmazione’ della Svizzera Italiana ha abbandonato il canale 82 ed è adesso trasmesso esclusivamente proprio su Telecampione (75 Lcn, come abbiano visto), peraltro – sembrerebbe – con una ‘copertura oraria’ meno ampia rispetto a SVI 82, al punto che non l’abbiamo visto in onda neppure in alcune ‘prime serate’ di Telecampione. E se quest’ultima ora torna a dare un senso alla propria denominazione (una sorta di ‘ponte’ fra Italia e Svizzera), che cosa va in onda adesso proprio sulla Lcn 82 (mux di Retecapri e in Lombardia anche di Telecolor)? C’è, in effetti, altro, ovvero il canale (non del tutto inedito) Salute&Natura, specializzato in medicina e benessere, diciamo così, ma con in onda anche alcune delle ‘controverse trasmissioni’ di Life 120.

Proprio il mux di Retecapri offre poi (in Lombardia e nelle altre regioni in cui è diffuso) alcune altre interessanti novità, con l’eliminazione dal digitale terrestre di Reteconomy (che resta sul satellite) e l’inserimento invece, alla numerazione 270, del nuovo interessante canale Tv1, che diffonde molte videoclip musicali ma promette, nei promo, di essere un ‘vero canale della musica e dello spettacolo’, a tutti i livelli, e naturalmente non resta che stare a vedere se i buoni propositi corrisponderanno in futuro alle effettive trasmissioni.
Ma torniamo al mux di Telecolor, perché qui ci sono ulteriori novità: sulla Lcn 677 (inizialmente sul 617, ma poi, come vedremo di seguito, tale numerazione è stata utilizzata per una visual radio) è stata aggiunta È Live Brescia Tv (sia pure con l’identificativo ‘16’), che fa così il suo ingresso a Milano e a livello regionale, mentre è stata invece eliminata la Tv brianzola Canale 11, che trasmetteva le stessa programmazione su ben 4 numerazioni, con le ‘altre denominazioni’ Focus 11, Lavoro 11 e Sesonrose 11.

Prima di parlare di Ettore Andenna, ecco altre novità anche nel mux Rete 55 (42 UHF, network provider Beacom), dove sono state appena inserite alcune visual radio, quali Onda Novara Tv (canale legato all’omonima emittente radiofonica della città piemontese) su Lcn 611 e la già nota Otto Fm Tv Anni 80 canale 627 (legata alla stazione in FM varesina), in precedenza diffusa dal mux di Più Blu Lombardia (ch 43 UHF), dove invece è approdata nuovamente, sul canale 617, NBC Milano (con rinnovato formato 70/80, per ora solo audiografico statico) dopo che sull’originario LCN 693 (mux 43) viene diffuso il canale Radio Millennium Tv (che a breve dovrebbe evolvere in visual radio piena). nbc 773 - Tv locali. Lombardia, molte novita' significative nel DTT regionale: i programmi della Svizzera Italiana su Tlc, Ettore Andenna su Milano Pavia Tv, nuovi arrivi visual radio e molti cambi di muxCambio di mux anche per la Tv torinese Sestarete (che di recente ha iniziato a diffondere alcune trasmissioni d’informazione e un palinsesto più ‘impegnativo’), passata da quello di Rete 55 (Beacom) al mux San Paolo Television (società che in realtà appartiene allo stesso gruppo societario di Beacom), sia pure (per ora) senza numerazione automatica. Infine, nel mux lombardo Sol Regina Po, il canale di Class Telesia Tv, da poco approdato anche in DTT (148 LCN), attualmente è a schermo nero.

Ma, dopo questa cavalcata fra vari canali, veniamo alla novità che forse ha più colpito i telespettatori lombardi, ovvero appunto l’improvviso recente ritorno in onda di Ettore Andenna su Milano Pavia Tv, con la trasmissione quotidiana ‘Buongiorno!’, dalle 6.30 alle 9.30, dal lunedì al venerdì.
Ettore Andenna – si sapeva bene – aveva una gran voglia di tornare in Televisione (il ritiro in campagna era vero ma anche un po’ ‘forzato’) e voleva farlo già con la citata Reteconomy, ma il progetto non era andato in porto perché il canale, a parte le vicende più recenti, aveva poi cambiato editore e impostazione, trovando per giunta un nuovo concorrente nella neonata Pop Economy.
Si è così arrivati a questo nuovissimo programma del primo mattino, su cui Milano Pavia Tv (la denominazione Telepavia era evidentemente un po’ limitativa’) sembra puntare molto e che è un vero e proprio ‘Unomattina’ su scala locale, con un’attenta rassegna stampa curata da Chiara Antico (di provenienza Mediaset), servizi in esterna di giovani reporter e molti ospiti in studio, esperti su vari argomenti (anche ‘leggeri’), che vengono fatti accomodare e attentamente intervistati da Andenna, che cura direttamente il programma e aggiunge così una nuova esperienza in Tv alle sue tante precedenti.

L’inevitabile levataccia quotidiana e la forzata residenza per cinque giorni la settimana a Vigevano (dove Milano Pavia Tv ha gli studi) non sembrano certo pesare ad Andenna, che invece preferisce sottolineare che “l’emozione della diretta per chi fa il mio mestiere è impagabile e così pure mi piace molto la forte interazione con il pubblico”.
E tre ore di diretta quotidiana, che per forza di cose devono basarsi in buona parte sull’attualità più stretta, non sono certo un impegno di poco conto per ripartire con le trasmissioni Tv, ma il programma appare ben curato e di un certo livello, come è giusto che sia, per non sminuire la forte personalità e la grande notorietà del suo conduttore.Radio Millennium Tv - Tv locali. Lombardia, molte novita' significative nel DTT regionale: i programmi della Svizzera Italiana su Tlc, Ettore Andenna su Milano Pavia Tv, nuovi arrivi visual radio e molti cambi di mux
Per la ex (ma non poi del tutto) Telepavia ‘Buongiorno!’ è così, di nuovo, un bel ‘biglietto da visita’. L’emittente, infatti, nata in digitale nel 2010, ha già vissuto molte ‘stagioni’, scalando gradualmente le numerazioni Lcn e ottenendo per un certo periodo anche indici d’ascolto assolutamente ragguardevoli e anche sorprendenti in Lombardia, arrivando a tentare persino l’espansione in tutta la Liguria con una sua base a Sanremo. Poi c’è stata una certa retromarcia, mentre uscivano di scena prima Claudio Micalizio e poi lo stesso Marco Pugno, che era stato un po’ il ‘volto’ di Telepavia all’esterno, e la Tv finiva completamente nelle mani dell’editore Giovanni Arrigone. Che adesso però rilancia con forza proprio con Ettore Andenna. (M.R. per NL)