Home Radio e TV Tv locali, pubblicità. Sport Network è la nuova concessionaria di Telenorba, che...

Tv locali, pubblicità. Sport Network è la nuova concessionaria di Telenorba, che continua a crescere

Sport Network sarà la nuova concessionaria pubblicitaria di Telenorba per i prossimi due anni.
La capofila del gruppo di Luca Montrone, di cui recentemente si molto parlato sia quanto a rumors – poi smentiti dalla proprietà – sulla possibile vendita di Radio Norba a Mediaset, che per la cessione dell’asset towering Sud Engineering (30 siti tra Puglia, Basilicata e Molise) a Rai Way (con la quale ha poi sottoscritto un accordo pluriennale per l’esercizio e manutenzione della rete trasmissiva televisiva e radiofonica del proprio gruppo), ha stretto una partnership per il periodo 2018-2020 con la concessionaria del Gruppo Amidei che già gestisce la raccolta pubblicitaria di grandi testate come il Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Fatto Quotidiano, Il Giornale e i periodici della Conti Editore.telenorba - Tv locali, pubblicità. Sport Network è la nuova concessionaria di Telenorba, che continua a crescere
La concessionaria di Aldo Reali continua ad allargare il proprio business dopo aver recentemente siglato contratti per l’advertising con Nuvolari, Top Calcio 24 e le emittenti areali di Publishare (Antenna 3 e Telelombardia in testa).
Per la superstation del Sud fondata da Montrone e Vito Zavoli, invece, l’accordo segna un passo in avanti nell’agguerrito mondo delle tv generaliste. “Abbiamo sempre posto al centro del nostro lavoro la qualità dell’offerta editoriale e siamo felici di poter essere rappresentati sul mercato della pubblicità nazionale da una concessionaria che detiene in concessione solo mezzi di grande qualità, dalla carta stampata alla TV, e da una concessionaria all’interno della quale al contempo già batte forte il cuore editoriale – ha dichiarato Marco Montrone, direttore generale del Gruppo Norba – Crediamo davvero possano esserci i migliori presupposti per lavorare in partnership per fare un ulteriore salto di qualità e rappresentare una opportunità per il mercato”.

Il direttore della rete pugliese Antonio Azzolini, licenziato dalla Rai per aver anticipato il countdown di Capodanno nel 2016, negli ultimi mesi ha saputo rilanciare le ambizioni dell’emittente. L’acquisizione dei diritti in esclusiva per la trasmissione delle partite del campionato 2017/2018 di Lega Pro si è rivelato un investimento azzeccato che ha portato a buoni risultati di ascolto. Il rinnovamento del palinsesto, con programmi di discreto successo come Buon Pomeriggio (ispirato ai cavalli di battaglia pomeridiani di Mediaset e Rai) ha fatto il resto anche grazie all’arrivo di diversi personaggi proprio da viale Mazzini (lo scorso anno Michele Cucuzza).
Per il futuro Azzolini sta pensando ad un prime time di primo livello basato sulla comicità: “Mi piacerebbe riannodare il filo con gli artisti della scuola comica e fare uno Zelig pugliese. Ho prodotto Convenscion, Chiambretti c’è, L’ottavo nano, Made in Sud. E penso che Telenorba meriti un programma in prima serata di comicità, anche quello è fare servizio pubblico – ha dichiarato Azzolini a La Repubblica – certe volte vale più una battuta ben assestata di un comico di un discorso in diretta tv”.  (M.R. per NL)