Home Radio e TV Radio. Matrimonio tra Radio Kiss Kiss & Il Sole 24 Ore

Radio. Matrimonio tra Radio Kiss Kiss & Il Sole 24 Ore

Sarà System 24, la concessionaria pubblicitaria captive de Il Sole 24 Ore, a sostituire Mediamond (gruppo Mediaset) nella vendita degli spazi pubblicitari di Kiss Kiss.
Come noto, dal 31/12/2017 la concessionaria del Biscione non potrà più vendere Kiss Kiss, così come esattamente un anno accadde con Radio Italia (entrata nelle fila della Manzoni del gruppo Gedi, editore di Dee Jay, Capital ed m2o): si tratta della conseguenza dei vincoli che l’Antitrust pose per dare il semaforo verde all’operazione Finelco, che consentì al Biscione (già editore di R 101 e, in nuce, di GBR Orbital) di fare l’ingresso in grande stile nel comparto radiofonico, acquisendo Radio 105 e Virgin Radio dalla famiglia Hazan.

Sulla prevista successione di Kiss Kiss erano state avanzate varie ipotesi: se improbabile era parsa da subito quella di una concessionaria propria creata ex novo (soluzione troppo complicata e dispendiosa per gli editori del network partenopeo, dal 1976 la famiglia Niespolo), scontato doveva essere l’accasamento presso altre concessionarie esistenti.
Si era parlato della stessa Manzoni, ma anche di RDS Advertising (di cui abbiamo recentemente trattato per un inedito circuito di radio locali), mentre non sembrava papabile la soluzione RTL, in quanto la concessionaria Open Space era evidentemente proiettata a vendere solo prodotti made by Suraci.
E invece ha definito il deal Il Sole 24 Ore, che con Kiss Kiss (2.424.000 teste nel g/m secondo il semestre mobile TER) così può rafforzare una posizione molto debole (tanto che, insieme alle notizie della difficilissima situazione finanziaria del gruppo, erano circolate nella tarda primavera voci su un ipotetico disimpegno radiofonico, poi smentite seccamente a seguito di un interessamento di Edoardo Montefusco, editore di RDS), con una Radio 24 poco sopra i 2 mln di ascoltatori (2.144.000) da collocare su un mercato sempre più competitivo ed accentrato in poche mani.
Con Kiss Kiss, System 24 può ora contare su 4,5 mln di teste, collocandosi, ancorché in una condizione di persistente sudditanza rispetto ai superplayer, in una collocazione meno marginale.

«Siamo orgogliosi del contratto siglato con la concessionaria pubblicitaria del Gruppo 24 ORE, accordo che rappresenta l’ennesima crescita nel nostro percorso. La partnership con il Gruppo 24 ORE rafforza il posizionamento di Radio Kiss Kiss sul mercato radiofonico nazionale anche in termini di sviluppo futuro», ha dichiarato Lucia Niespolo, presidente del network napoletano.
«L’acquisizione di Radio Kiss Kiss nel nostro portafoglio ci consente di proporci sul mercato radiofonico come il 6° player in termini di ascolti complessivi. Unendo le caratteristiche di Kiss Kiss e di Radio 24, l’offerta commerciale di System 24 diventa più ricca e completa con ascoltatori altamente profilati sia sul target giovane che adulto”, ha invece commentato Massimo Colombo, Direttore Generale Commerciale del Gruppo 24 Ore, che ha precisato: “L’acquisizione di un’emittente nazionale di primo piano come Radio Kiss Kiss rappresenta un tassello strategico del piano di rilancio del nostro gruppo e il primo a rafforzamento di uno dei nostri asset principali, la radio, che vedrà presto ulteriori sviluppi». (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Matrimonio tra Radio Kiss Kiss & Il Sole 24 Ore