Home News Ticker Tv Tv locali. Sicilia: dopo l’informazione, anche l’intrattenimento televisivo passa prima dal web

Tv locali. Sicilia: dopo l’informazione, anche l’intrattenimento televisivo passa prima dal web

web

L’intrattenimento, che per più di 30 anni ha rappresentato la peculiarità dell’emittenza televisiva privata in Sicilia, passa adesso dal web, prima di approdare in Tv.
Mentre resiste ancora qualche baluardo televisivo, che mette insieme costose produzioni rivolte ad un pubblico ormai troppo adulto, forse anziano, alcuni dei volti più famosi dello showbiz siciliano negli ultimi mesi hanno adeguato i loro prodotti televisivi e radiofonici ai tempi che cambiano, trasferendosi sulle piattaforme web.
Tra i presentatori di maggiore esperienza, Salvo La Rosa è stato tra i primi a raccogliere con entusiasmo la nuova sfida della comunicazione, divenendo anche un social-intrattenitore di successo. Archiviati ormai i tempi gloriosi di ‘Noi Oggi’ e ‘Insieme’, il cui canale comunicativo era il mezzo televisivo, adesso il presentatore entra nei cuori degli amici-spettatori attraverso i nuovi device e le potenzialità offerte dalla loro condivisione.

Tra i nuovi format di La Rosa merita una menzione speciale Meraviglioso #cututtuucori, in cui il giornalista interagisce con il pubblico direttamente dal web in un clima familiare, dove lustrini e pagliette sono destinati alla  memoria degli Rvm. Sembrano infatti ormai appartenere al passato, come si diceva, i grandi sforzi per realizzare show come ‘Insieme’ e ‘Meraviglioso’, che risultano però ancora vincenti con i live nelle piazze, per un pubblico più nostalgico, o più reale, che invece ha ancora voglia di ridere in compagnia dei personaggi degli show siciliani.
In tempi di spending review coniuga poi perfettamente la giusta compensazione tra sforzo tecnico e resa multimediale il ‘Gds-Live’, la nuova iniziativa del Gruppo del Giornale di Sicilia di Palermo realizzata con l’ausilio di un attrezzato mezzo mobile, capace di ridurre al minimo gli sforzi di produzione.

‘Gds-Live’ porta i telespettatori direttamente nei luoghi degli eventi attraverso strisce create ad hoc, a margine dei Telegiornali di Tgs. Si può attestare come ‘buona’ la prima di ‘Gds Live’, che ha proiettato nel mondo il Carnevale di  Sciacca.
Giuseppe Castiglia, noto barzellettiere di ‘La Sai L’ultima’ e apprezzato cabarettista siciliano, dopo aver passato un decennio a portare in giro il suo programma ‘Allakatalla’ per i principali player tv siciliani, da Telecolor sino a Rei Tv di Acireale, è a sua volta pronto a ritornare nello star-system con il suo nuovo progetto on demand Web Social Radio Tv. E, oltre a trasmettere attraverso il circuito internet, il nuovo progetto di Castiglia sarà poi diffuso anche dai media tradizionali.
Carmelo Caccamo, invece, che già da qualche mese è in onda con il suo ‘Sciò’ sul gruppo Rmb-Belpasso, ha poi sperimentato le potenzialità del web con la trasmissione ‘Casa Santina’, commentando l’ultima edizione di Sanremo da ‘civitota’, in compagnia di Cristiano Distefano e tanti altri.

Anche l’informazione e l’approfondimento sportivo ‘senza padri e padrini’ è stato sdoganato con le iniziative editoriali di ‘Sicra Press’ di Umberto Teghini, attualmente in onda con ‘L’informazione Raccontata’ e ‘Sala Stampa’, che, diffuse principalmente sui canali web dell’agenzia di stampa, vanno in onda anche su Prima Tv di Giarre e Rete 8 di Palermo.
Stessa linea di Sicra Press anche per ‘Futura Press’ di Angelo Maugeri, re del biologico in Sicilia, che da qualche mese, oltre che a essere presente con instant-news sul web, collabora per la produzione del Tg di Sestarete, sempre diretto da Valentina Mammino. Nella redazione di Futura Press ci sono anche, redivivi, giornalisti di Antenna Sicilia come Alessandro Fragalà e Alessandro Sofia.
Futura Press produce per Video Regione di Ragusa anche la trasmissione ‘Teste di Calcio’, con l’allegra banda del Gatto Blu, capitanata dell’inossidabile Gino Astorina. Astorina già da qualche tempo aveva iniziato a trasformare i suoi storici programmi in mini-format per il web insieme al giornalista Ciccio Bianco.
Insomma sul web star e programmi dell’emittenza siciliana hanno ritrovato il successo, ma l’incognita su queste nuove piattaforme resta sempre la ‘torta pubblicitaria’. Questa però è un’altra storia e per raccontarla bene occorrerà scrivere certamente nuove pagine. (C.A. per NL)