Usa: punito quotidiano per comportamento “antisindacale” (aveva licenziato 8 reporter, che ha dovuto riassumere)

Un tribunale americano ha decretato che il Santa Barbara News-Press e il suo proprietario hanno violato la legge federale nel licenziare otto reporter perché attivi nel sindacato


da Franco Abruzzo.it

Washington, 3 gennaio 2007. Licenziare giornalisti perché sono iscritti al sindacato è illegale: un tribunale americano ha decretato che il Santa Barbara News-Press e il suo proprietario hanno violato la legge federale nel licenziare otto reporter perché attivi nel sindacato e ha ingiunto al giornale di riassumerli pagando anche lo stipendio dovuto nelle settimane in cui erano stati mandati via. Il giornale ha dimostrato “completo sprezzo dei diritti fondamentali dei lavoratori”, ha detto il giudice William G. Kocol. Gli otto giornalisti licenziati non avevano mai subito azioni disciplinari, semplicemente si erano iscritti al sindacato per difendere i propri diritti. Ma gli avvocati del Santa Barbara News-Press e la proprietaria Wendy McCaw si sono detti “estremamente delusi” dalla decisione del giudice e cercheranno di appellarsi. Secondo loro, i giornalisti attivisti potevano produrre articoli e servizi poco obiettivi. (9Colonne-Cla)

Send Mail 2a1 - Usa: punito quotidiano per comportamento "antisindacale" (aveva licenziato  8 reporter, che ha dovuto riassumere)

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL