Home News Ticker Tv Web. Quando gli over the top toppano: chiude Google Plus. Social annichilito...

Web. Quando gli over the top toppano: chiude Google Plus. Social annichilito da disinteresse. Da domani stop a nuovi profili, pagine, community o eventi Google

google plus

Google Plus chiude: la grande G ammette il fallimento del social media che, nonostante la spinta del più grande motore di ricerca del mondo, non è riuscito ad intercettare l’interesse degli utenti.
A dicembre 2018 abbiamo annunciato la nostra decisione di chiudere la versione consumer di Google+ ad aprile 2019 a causa del suo scarso utilizzo e delle difficoltà relative al mantenimento di un prodotto in grado di soddisfare le aspettative dei consumatori. Vogliamo ringraziarti di aver fatto parte di Google+ e fornirti indicazioni su come procedere, incluse le istruzioni su come scaricare le tue foto e altri contenuti“.
Tutti gli utenti di Google che hanno un account consumer Google+ personale o gestiscono una pagina Google+ stanno ricevendo in questi giorni un’email con l’incipit di cui sopra, che avverte che dal 2 aprile il relativo account Google+ e tutte le pagine Google+ che sono state create verranno chiusi e l’OTT inizierà ad eliminare i contenuti degli account Google+ consumer.

Anche le foto e i video di Google+ negli archivi album e nelle pagine Plus verranno eliminati.
Gli utenti potranno scaricare e salvare i contenuti, ma solo se lo faranno entro aprile (tuttavia le foto e i video oggetto di backup in Google Foto non verranno eliminati).
Il processo di eliminazione dei contenuti dagli account Google+ consumer, dalle pagine Plus e dall’archivio album richiederà alcuni mesi; nel frattempo, i contenuti potrebbero rimanere disponibili. Ad esempio, gli utenti potrebbero continuare a visualizzare parzialmente il proprio account Google+ tramite il log delle attività e alcuni contenuti della versione consumer potrebbero rimanere visibili agli utenti di G Suite fino all’eliminazione della versione consumer di G Plus.
Nondimeno da domani (04/02/2019), non si potranno più creare nuovi profili, pagine, community o eventi.
Google ha predisposto un elenco di FAQ per favorire il recupero di quei contenuti che, senza opportune contromisure, andranno perduti.

Riportiamo qui i più rilevanti consigli:
1) Se possiedi una community o ne gestisci la moderazione, puoi scaricare e salvare i dati della tua community. A partire dai primi di marzo 2019 sarà possibile scaricare ulteriori dati, tra cui l’autore, il testo e le foto di tutti i post delle community pubbliche;
2) Se accedi a siti e app utilizzando il pulsante Accesso a Google+, tieni presente che questi pulsanti non funzioneranno più nel corso delle prossime settimane e in alcuni casi saranno sostituiti da un pulsante Accedi con Google. Potrai comunque accedere con il tuo Account Google ovunque vedrai pulsanti Accedi con Google;
3) Se hai utilizzato Google+ per lasciare commenti sul tuo sito o su altri siti, tieni presente che questa funzionalità verrà rimossa da Blogger entro il 4 febbraio e da altri siti entro il 7 marzo. Tutti i tuoi commenti verranno rimossi da tutti i siti a partire dal 2 aprile 2019;
4) Se sei cliente di G Suite, Google+ dovrebbe restare attivo per il tuo account G Suite. Contatta il tuo amministratore di G Suite per ulteriori informazioni. Presto ti offriremo nuove funzionalità e un look tutto nuovo.
Il fallimento di Google Plus è la dimostrazione di come non tutte le ciambelle riescano col buco, nemmeno a coloro che pensiamo dispongano di tutti gli strumenti per imporci il gradimento delle loro scelte. E’ un po’ come assistere alla caduta degli dei: siamo sinceri, chi non prova almeno una piccola, perversa, soddisfazione? (M.L. per NL)

printfriendly pdf button - Web. Quando gli over the top toppano: chiude Google Plus. Social annichilito da disinteresse. Da domani stop a nuovi profili, pagine, community o eventi Google