Home Radio e TV Tv. Disney: dal 2019 addio a Netflix (per ora solo negli USA)....

Tv. Disney: dal 2019 addio a Netflix (per ora solo negli USA). Farà due nuovi canali IP in proprio

CONDIVIDI

Fine del matrimonio tra Walt Disney e Netflix. La decisione, con decorrenza a partire dal 2019, riguarda solamente il mercato americano e i film cinematografici lasciando intatti gli accordi relativi alla distribuzione di contenuti al di fuori degli Stati Uniti.
Dall’anno prossimo la company creatrice di Topolino offrirà un servizio dedicato a Espn con circa 10mila eventi sportivi in diretta all’anno. Nel 2019, invece, grazie ad un accordo con BAMtecc LLc (già posseduta al 33%), società specializzata nella diffusione di canali in streaming, verrà lanciata una piattaforma che coinvolgerà tutta la vasta produzione (telefilm, cartoni animati e lungometraggi classici) dell’azienda di Burbank. Un duro colpo per i vertici di Los Gatos che, nonostante un’assoluta predominanza nel settore, iniziano ad accusare la presenza di nuovi concorrenti in un mercato che, nel passaggio dalla tv tradizionale alla web tv, ha aperto le porte a nuovi modelli di business.
I nostri accordi con Disney al di fuori dagli Stati Uniti rimangono esattamente come sono e la decisione di Disney non ha alcun impatto sui film che potremmo avere tramite accordi separati nei mercati internazionali – afferma un portavoce di Netflix La scelta di Disney riguarda esclusivamente gli Stati Uniti ed è relativa solo ai film cinematografici. I membri di Netflix negli Stati Uniti avranno accesso ai film Disney disponibili sul catalogo fino alla fine del 2019, compresi tutti i nuovi film che verranno proiettati nelle sale cinematografiche entro la fine del 2018. Continuiamo a collaborare con la Walt Disney Company a livello globale su molti fronti, inclusa la Marvel TV”. L’annuncio della separazione ha fatto crollare i titoli in borsa (quotati al Nasdaq di New York) di Netflix e Disney, con il primo che ha chiuso la giornata di martedì a -5,80% ed il secondo a -3,68%. Netflix, intanto, corre ai ripari e, dopo aver concluso nei giorni scorsi l’acquisto di Millarworld, il brand di fumetti creato nel 2003 dallo scozzese Mark Millar (ideatore, tra le altre cose, di Wanted, Kick-Ass, Civil War, Starligh, e Superior) ha reso noto che nel 2018 trasmetterà 6 episodi della durata di circa 1 ora ciascuno del famoso David Letterman Show, il famoso programma televisivo conclusosi nel maggio del 2015 dopo 33 anni di successi. (M.R. per NL)

printfriendly pdf button nobg - Tv. Disney: dal 2019 addio a Netflix (per ora solo negli USA). Farà due nuovi canali IP in proprio