Advertising: negli States tutti contro Google

Yahoo!, AT&T, Microsoft e Time Warner, bruciati dall’azienda californiana nella corsa a Doubleclick, non ci stanno e annunciano appelli all’Antitrust


Yahoo!, At&T, Microsoft e Time Warner sferrano l’attacco al colosso del web, Google, intenzionato a concludere un accordo per l’acquisizione di Doubleclick, la società che fornisce servizi di pubblicità on line. Secondo loro, infatti, l’eventuale acquisto della società di advertising (si parla di circa 2,2 milioni di euro che Google dovrebbe sborsare) costituirebbe un forte limite per il mercato, che vedrebbe Google, a quel punto, in una condizione di dominio incontrastato, mettendo seriamente a repentaglio la competitività. In realtà, però, anche le suddette aziende avevano partecipato all’asta per l’acquisto di Doubleclick, bruciate sul tempo dal colosso californiano. Secondo Brad Smith, vicepresidente di Microsoft “Questa acquisizione presenta seri problemi per la competitività e la privacy. Per questo crediamo che l’accordo debba essere scrutinato attentamente dall’Autorità di vigilanza, affinché sia preservata la competitività del mercato della pubblicità on line”. In effetti, l’acquisto di Doubleclick non solo renderebbe Google l’attore principale nel settore dell’advertising on line, ma consentirebbe all’azienda di tracciare una strada per l’ingresso nel mondo della pubblicità in altri media strategici come televisione, stampa e radio. (Giuseppe Colucci per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Advertising: negli States tutti contro Google

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL