Amministrativo – Processo amministrativo – Salvo accordo fra le parti costituite, la cancellazione della causa dal ruolo è affidata alla discrezione del presidente del Collegio

Consiglio di Stato Decisione, Sez. V, 12/02/2008, n. 491


di Cesare Lamberti Consigliere di Stato
da Il Quotidiano Giuridico – Quotidiano di informazione e approfondimento giuridico N 26/03/anno 2008
Il provvedimento di cancellazione della causa dal ruolo non è un atto dovuto, che consegue alla semplice formulazione della domanda dele parti costituite nel processo, ma è manifestazione del potere discrezionale del Presidente del Collegio. Presupposto indefettibile per la cancellazione di una causa dal ruolo risiede, comunque, nell’accordo di tutte le parti costituite.
(Consiglio di Stato Decisione, Sez. V, 12/02/2008, n. 491)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Amministrativo - Processo amministrativo - Salvo accordo fra le parti costituite, la cancellazione della causa dal ruolo è affidata alla discrezione del presidente del Collegio

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL