Home Giurisprudenza e Normativa Broadcast & broadband. ITU-R: coordinamento operatori radio-tv e telco nell’uso banda UHF...

Broadcast & broadband. ITU-R: coordinamento operatori radio-tv e telco nell’uso banda UHF per la WRC-23

ITU

Un gruppo ad hoc – TG6/1 – nell’ambito dello SG6 (Broadcasting Service​) per coordinare gli studi sulla condivisione e le compatibilità della banda 470-960 MHz aperto alla partecipazione dei Paesi della Regione i firmatari dell’accordo di GE-06 e per quantificare le necessità di banda per i servizi mobili e i servizi broadcast.
Primo documento da produrre al più tardi entro il 15 giugno 2021 da parte dell’SG5 (Terrestrial Services) e SG6 (Broadcasting Service​) rispettivamente.

Coordinamento tra telco e broadcaster per utilizzo congiunto banda 470-960 MHz

Questo in estrema sintesi quello che è stato stabilito nell’ambito dell’ultima Radio Conferenza Mondiale WRC-19 dell’International Telecommunication Union ITU, che si è svolta in Egitto nei giorni scorsi per quanto riguarda il settore radiotelevisivo. Ossia è stato ribadito quanto stabilito nella WRC-2015 – punto sull’utilizzo delle frequenze della banda 470-960 MHz e analisi dei possibili usi e necessità di banda, incluse ipotesi di condivisione e compatibilità, tra servizi mobili e broadcast nella WRC-23.
L’elemento di novità è che ai broadcaster è stato attribuito un ruolo di rilievo nel coordinamento dei lavori preparatori della prossima WRC-23 ITU alla luce dell’esperienza sulla banda 470-960 MHz.ITU WRC - Broadcast & broadband. ITU-R: coordinamento operatori radio-tv e telco nell’uso banda UHF per la WRC-23

Risoluzione 235 & Agenda Item 1.5

La revisione, prevista nei dettagli dalla Risoluzione 235 costituirà l’Agenda Item 1.5 della prossima WRC ITU prevista a Ginevra nel 2023. Il TG6/1 sarà supportato da una unità di studi dell’SG6 dedicato alla “revisione degli usi e delle necessità dei servizi esistenti all’interno della banda nella Regione 1 considerando la possibili azioni regolatorie nella banda UHF nella Regione 1 sulla base della revisione prevista dalla Resolution 235”. Le assunzioni su cui gli studi devono essere condotti, “inclusi i parametri di sistema, i modelli di propagazione, le caratteristiche tecniche e gli altri servizi trasportati sulla banda di frequenza” dovranno essere condivisi con il TG6/1 entro la data citata del 15 giugno 2021. (Confindustria Radio Tv)

foto antenne di Floriano Fornasiero

printfriendly pdf button - Broadcast & broadband. ITU-R: coordinamento operatori radio-tv e telco nell’uso banda UHF per la WRC-23