CNT Informa n. 39 – Pubblichiamo il nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni

Frequenze Tv e Radio: CNT chiede indagine- DTT: in arrivo bonus su acquisto Tv digitale- TV locale: convegno su pericoli riforma Gentiloni – Diritti tv: sport, cambia il testo delega del governo – Tv e Radio: catasto fonti fisse radiazioni ionizzanti


FREQUENZE TV E RADIO IL CNT CHIEDE INDAGINE A MINISTRO COMUNICAZIONI E AGCOM SULL’ISPETTORATO CAMPANIA
Costantino Federico, nella qualità di Presidente del CNT, si appresta a chiedere una indagine al Ministro delle Comunicazioni e all’Agcom sulla attività dell’Ispettorato Territoriale della Campania dove da anni si registrano gravissime turbative e manipolazioni nella gestione delle pratiche relative alle frequenze tv e in misura più grave per quelle radiofoniche. La contestazione riguarda anche il dirigente Ispettorato Campania Ing. Pratillo a cui viene addebitata scarsa attenzione al problema e l’assenza di accertamenti e verifiche su singoli dipendenti dell’ufficio.

DTT FINANZIARIA, IN ARRIVO BONUS SU ACQUISTO TV DIGITALE – LA PROTESTA DEL CNT
Arriva la detrazione sull’Irpef per l’acquisto di una tv dotata anche di sintonizzatore digitale integrato. E’ quanto prevede un emendamento del Governo alla Finanziaria, che fissa uno sconto sulle tasse del 20% per un importo massimo delle spese di 1.000 euro. L’agevolazione vale per gli acquisti che saranno fatti in tutto il 2007. E’ prevista una spesa di 40 milioni di euro nel 2008. E’ questo uno degli 11 emendamenti presentati giovedì scorso alla Camera. Durissima contestazione al provvedimento da parte del CNT perché i televisori predisposti al digitale terrestre penalizzano le emittenti locali privilegiando nella sintonizzazione le reti nazionali. Si preannuncia un durissimo scontro. Questa volta Mediaset è alleata anche con tutti gli altri operatoti nazionali dei grandi gruppi editoriali.

TV LOCALE CONVEGNO SUI PERICOLI DELLA RIFORMA GENTILONI
Il gruppo regionale dell’Italia dei Valori ha organizzato per il prossimo 1 dicembre 2006 un convegno a Milano, presso il Palazzo delle Stelline, sito in corso Magenta, per discutere delle problematiche inerenti l’emittenza radio-televisiva locale, specie in seguito alla riforma del settore, proposta dal neo-ministro Paolo Gentiloni. In particolare, alcuni aspetti della riforma andranno ad influire direttamente sull’emittenza locale, spesso in senso negativo, favorendo il duopolio imperante di Rai e Mediaset. Tale pericolo era già stato evidenziato con forza ed in più occasioni dal CNT.

AGCOM RADIO E TV CANONI DI CONCESSIONE RADIOTELEVISIVI
Con delibera n.613/06/CONS, l’Agcom ha approvato i criteri di rideterminazione dei canoni di concessione radiotelevisivi: “i titolari di concessioni radiotelevisive, pubbliche e private e, comunque, i soggetti che eserciscono legittimamente l’attività di radiodiffusione, pubblica e privata, sonora e televisiva, in ambito nazionale e locale, sono tenuti, per il triennio 2006 – 2008 e secondo le modalità attuative di cui al decreto ministeriale 23 ottobre 2000 citato nelle premesse, al pagamento di un canone annuo di concessione:a) pari all’1% del fatturato se emittente televisiva, pubblica o privata, in ambito nazionale;b) pari all’1% del fatturato fino ad un massimo di:- €. 82.952,00 se emittente radiofonica nazionale;- €. 17.776,00 se emittente televisiva locale;- €. 11.850,00 se emittente radiofonica locale.”

RADIO AUDIRADIO AL LAVORO PER UNA NUOVA INDAGINE SULL’ASCOLTO
Audiradio, società per la rilevazione degli ascolti e per la valorizzazione della radiofonia, costituita da UPA (Aziende utenti di pubblicità), Assocomunicazione e Unicom (Agenzie di pubblicità e Centrali media) e dalle principali Emittenti e Concessionarie di pubblicità radiofonica, sta predisponendo la nuova indagine 2007 sull’ascolto della radio riguardante sia l’emittenza pubblica che quella privata nazionale e locale. Le emittenti radiofoniche che intendono iscriversi sono invitate a prendere contatto con la propria Concessionaria di pubblicità o con gli uffici di segreteria Audiradio via e-mail infoaudi@audiradio.it oppure fax n. 02-58327167. Il termine ultimo per iscriversi ad Audiradio è lunedì 4 dicembre 2006.

DIRITTI TV SPORT CAMBIA IL TESTO DELEGA DEL GOVERNO
La commissione cultura della Camera ha approvato una serie di modifiche al disegno di legge Melandri-Gentiloni sui diritti Tv del calcio. Quella più importante riguarda l’estensione della normativa a tutti gli eventi sportivi professionistici, ad oggi applicabile in pratica solo al basket, oltre che naturalmente al calcio di serie A e B. Due le altre novità significative. La prima prevede un allargamento dei vincoli di divieto di acquisto da parte di operatori che non possiedono una determinata piattaforma, al fine di facilitare soprattutto quelle emergenti (Internet e telefonini). La seconda prevede che saranno le Leghe calcio e basket, in prima battuta, a decidere sulla distribuzione delle risorse tra le squadre partecipanti ai campionati, ma che in caso di mancato accordo il governo potrà intervenire direttamente. Il CNT denuncia ancora una volta lo stravolgimento in questo settore che favorisce solo Sky, le reti nazionali e quelle a pagamento. Le TV minori e quelle locali sempre più emarginate e soffocate.

CORECOM TOSCANA RIDOTTE LE INDENNITA’ DEI COMPONENTI
Le indennità mensili di funzione dei componenti del Corecom Toscana sono state ridotte. Per il presidente sarà pari al 40% di quella mensile lorda che riceve un consigliere regionale. La percentuale scende al 30% per gli altri componenti. Lo ha deciso il Consiglio toscano, nel quadro di una politica di contenimento della spesa negli enti ed organismi regionali. Le percentuali, in precedenza, erano rispettivamente il 55% per il presidente, il 45% per il vicepresidente ed il 40% per gli altri membri. L’indennità mensile lorda del consigliere regionale è di circa 7.200 euro.

TV E RADIO IMPIANTI E AMBIENTE IN PUGLIA CATASTO FONTI FISSE SULLE RADIAZIONI IONIZZANTI
In data 2/11/06 presso la Direzione Generale di ARPA Puglia sono state definite le modalità operative di importazione dei dati degli impianti dei singoli operatori di radio, televisioni e telefonia necessari per la costituzione del catasto delle fonti fisse di radiazioni ionizzanti di cui alla l.r. n.5/2002. I titolari di impianti Tv trasmetteranno i dati forniti ad Agcom in esecuzione della delibera 502/2002; lo stesso faranno i titolari di impianti radio digitali che potranno, insieme ai titolari di radio non digitali, trasmettere, in alternativa, i dati forniti al Min. delle Comunicazioni. Il CNT per non gravare sulle attività delle emittenti locali chiede che sia l’Agcom a trasmettere eventualmente i dati con il consenso delle tv locali.

AUDIOVISIVO FINANZIAMENTI DI SETTORE UE, APPROVATO IL PROGRAMMA ‘MEDIA 2007’
Il Parlamento Europeo ha approvato l’avvio del Programma Media 2007, che, in un unico strumento, riunisce le attuali misure di sostegno a favore dell’industria audiovisiva europea. È dotato di 671 milioni di euro, mentre il sostegno alla digitalizzazione ne è un elemento centrale.

C.N.T. – Coordinamento Nazionale Televisioni – SEDE LEGALE: P.zza Municipio, 80 – 80133 Napoli SEDE OPERATIVA: Via Bari, 19 – 72013 Ceglie Messapica TEL. 337941697 TEL e FAX. 0804839707
SITO INTERNET: www.coordinamentonazionaletelevisioni.it
EMAIL: info@coordinamentonazionaletelevisioni.it
Direttore Costantino Federico
Reg.Trib.in corso
SEDE: P.zza Municipio, 80 – 80133 NAPOLI
TEL.337941697 – FAX:0818383118 – 0831377510

printfriendly pdf button - CNT Informa n. 39 - Pubblichiamo il nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni