DTT. Cine34: la scommessa di Mediaset che vuole incrementare lo share di un punto in 9 mesi attraverso film italiani

Cine34

Il 20 gennaio è arrivato il nuovo canale di Mediaset, Cine34, dedicato interamente al cinema italiano. Il marchio/palinsesto, andrà ad aggiungersi all’offerta del gruppo dei nativi digitali di Cologno Monzese, già comprendente Iris, 20, Focus, La5, Mediaset Extra, Italia 2, TgCom24, Boing, Boing Plus, Cartoonito e Top Crime.
Tutti questi compongono un polo che, nella media del 2019, ha ottenuto il 7,4% di share nella fascia oraria 21.30 – 23.30.

L’obiettivo di Mediaset

Con Cine34, Mediaset vuole incrementare il suo share di un punto percentuale e prospetta di raggiungere questo risultato entro sei/nove mesi. La scelta di investire sul cinema potrebbe sembrare discutibile, infatti in questo periodo il rapporto tra la settima arte e la televisione risulta conflittuale. Ciò perché, da un lato, è poco trasmesso sui canali generalisti, dall’altro, il pensiero dominante sembra essere quello di spostare l’offerta cinematografica sui player o nelle piattaforme streaming a pagamento.
Nonostante questa “crisi” in ambito televisivo, le sale dei cinema sono sempre più affollate, specialmente in Italia, Francia, Germania, Spagna e Cina, ad indicare che questo medium non è finito.

Le dichiarazioni di Marco Costa

Marco Costa, direttore dei canali tematici Mediaset, ha dichiarato ad Italia Oggi: “Ci siamo accorti che nel panorama televisivo mancava un canale dedicato solo al cinema italiano e quindi abbiamo scelto di partire con questa nuova iniziativa, sulla quale abbiamo investito molto, acquisendo sul mercato circa 2 mila titoli […]”.
Costa si è soffermato anche sul fatto che il palinsesto si concentrerà sui film degli anni 70 e 80. Ci saranno comunque incursioni negli anni 40, 50 e 60, senza disdegnare una piccola presenza degli anni 2000.

Film italiani mai visti in Tv

Non solo il palinsesto sarà interamente dedicato ai film italiani, ma ce ne saranno ben 446 mai visti in televisione. Infatti, secondo il direttore, sarà proprio questa la differenza con le piattaforme streaming, spesso dedicate a film stranieri e per un pubblico che definisce “smanettone”.
“Crediamo sia più facile fare presa sul pubblico della tv con un canale così congeniato, che sarà destinato ad un target centrale, con leggera prevalenza del segmento maschile”, ha concluso Costa.
Da ultimo, anche Iris è cambiato: ora veicola solo film stranieri, mentre Mediaset Extra, a partire dallo scorso 18 gennaio, è stato riposizonato su LCN 55 (ex Cine Sony). (A.N. per NL)

printfriendly pdf button - DTT. Cine34: la scommessa di Mediaset che vuole incrementare lo share di un punto in 9 mesi attraverso film italiani