DTT: rischio slittamento a catena degli switch-off nel nord Italia. Veneto ed Emilia potrebbero migrare solo a dicembre e la Liguria addirittura nella tarda primavera 2011

Questa mattina è stata convocata la riunione del Comitato Nazionale Italia Digitale, presieduto dal viceministro allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni Paolo Romani (in odore di nomina a ministro).

Come da noi anticipato sabato scorso, si discuterà soprattutto della richiesta delle emittenti locali di prorogare lo switch-off nel nord Italia, con particolare riferimento all’Area Tecnica 3 (Lombardia e Piemonte orientale), in quanto: ancora non si conoscono le frequenze assegnabili agli operatori non nazionali (sono in corso i coordinamenti tecnici con gli stati confinanti); sul tappeto permangono i numerosissimi errori presenti nel database ministeriale degli impianti esistenti (circostanza che è una vera e propria bomba ad orologeria in termini di effetti giudiziari); il mese di agosto rende complessa la fornitura da parte delle aziende costruttrici degli apparati (che dovranno essere tarati su frequenze che si conosceranno solo all’ultimo minuto) e il regolamento Agcom sugli LCN è ancora qualcosa di astratto. Le emittenti locali, intanto, si preparano ad impugnare avanti ai giudici amministrativi il Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze rivisto e corretto da Agcom, in quanto atto presupposto dei futuri provvedimenti di assegnazione delle frequenze che si teme scontenteranno i più. E se anche solo uno delle decine (forse centinaia) di ricorsi venisse accolto, la decisione dell’autorità di giustizia amministrativa inevitabilmente si rifletterebbe a cascata su tutti gli operatori (l’assegnazione delle frequenze è un gioco di birilli, come noto), mettendo a rischio l’intero processo. Meglio allora fermarsi e discuterne per tempo. Ovviamente i big player spingono per la conferma del calendario iniziale dello switch-off (anche perché, loro, le frequenze di destinazione già le conoscono), che dovrebbe iniziare (dall’AT3) il 15/09/2010 e sollecitano il MSE-Com perché "accontenti" le stazioni locali pur di rispettare le scadenze.  Viceversa, queste ultime non si fidano delle rassicurazioni dell’ultimo momento (vista anche la sorpresa del PNAF) e chiedono una proroga tra i 30 e 60 giorni, che però determinerebbe a cascata lo slittamento delle migrazioni nel Friuli, Veneto e in Emilia Romagna (regioni che, anziché dal 21/10 al 25/11, switcherebbero a tardo dicembre 2010 con sforamento nel gennaio successivo), ma soprattutto in Liguria, regione orograficamente complicata, per la quale qualcuno arriva a suggerire l’off analogico solo a maggio 2011 (il programma prevede ora il periodo 26/11/2010-20/12/2012). Ma si tratta solo di ipotesi di cui solo nei prossimi giorni si saprà qualcosa. (A.M. per NL) 

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - DTT: rischio slittamento a catena degli switch-off nel nord Italia. Veneto ed Emilia potrebbero migrare solo a dicembre e la Liguria addirittura nella tarda primavera 2011

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL