Internet: S.M.S., la prima fiction di Second Life

Intermedianews Tv lancia la prima campagna di prevenzione in formato fiction


Realizzare il casting di una fiction non è mai stato così facile. Del resto è servita solo una manciata di pixel. Chi l’ha fatto? S.i.g.o., la Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, in collaborazione con il Ministero delle Pari Opportunità che, per proseguire la campagna di prevenzione sulla sessualità sicura “Scegli tu”, ha prodotto e pubblicato S.m.s., Scegli metodi sicuri, la prima fiction virtuale a puntate in onda su Second Life. Protagonista dei brevissimi episodi (ognuno dura circa tre minuti, ndr) è Sara, un avatar affascinante dotato di capelli castano scuri e occhi simili a quelli di un manga giapponese, sul quale grava il peso di un enorme impegno: quello di istruire e sensibilizzare i giovani “non troppo informati”, sugli approcci base e i relativi inconvenienti legati alla sessualità. Un sorta di educazione sessuale online alla quale la web tv Intermedianews, diramazione dell’agenzia di stampa medico-scientifica Medinews, ha dedicato un piccolo palinsesto, sia sul proprio sito (www.intermedianews.tv), sia sull’isola dedicata del mondo di Linden Lab. Una trentina di puntate, della durata di qualche minuto, ambientate in una sorta di Milano virtuale: è questo l’ultimo simbolo dell’interazione tra mondo virtuale e mondo reale. Il progetto è stato ideato e diretto da Roberta Cirillo, una professionista del web, nata blogger e, col tempo, divenuta un’esperta di Second Life. S.m.s. possiede anche una colonna sonora, la cui composizione è stata affidata al cantautore Luca Nesti, descritto, nel comunicato stampa ufficiale utilizzato per presentare l’iniziativa, come un musicista tra i più “popolari” nel mondo virtuale di SL. Paradossale! (Marco Menoncello per NL)

printfriendly pdf button - Internet: S.M.S., la prima fiction di Second Life