Libri. Fallimento e crisi d’impresa (edizione 2020). AA.VV. Ipsoa

Il fallimento

Il libro “Fallimento e crisi d’impresa” offre un’analisi accurata e pragmatica della normativa concorsuale, esaminando le metodologie per gestire la crisi d’impresa.
NL aveva già avuto occasione di recensire l’edizione 2019, apprezzandone la sistematicità e l’organizzazione. In questa versione aggiornata si evidenziano gli orientamenti giurisprudenziali sulla Riforma della crisi d’impresa (D.Lgs. 14/2019), nonché gli indici necessari al completamento del sistema dell’allerta, pubblicati dal CNDCEC (Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili) in data 10/2019.

Emersione e cause della crisi d’impresa

Ai primi due capitoli del volume sono dedicati rispettivamente i temi dei “sistemi organizzativi, amministrativi e di controllo” e della “diagnosi ed emersione della crisi”.
Se nella prima parte vengono esaminati in generale i sistemi di gestione e controllo delle imprese (anche al fine di evitare una crisi), nella seconda parte si definiscono i concetti di “declino” e “crisi”, che verranno approfonditi con l’esposizione della disciplina concorsuale.

Stato di Insolvenza

L’approccio, come detto, è pratico e vengono offerti indici oggettivi per comprendere sia quando un’impresa possa definirsi in crisi, sia quale sia il suo stadio critico.
Si procede poi con la definizione di “insolvenza” e la disciplina normativa della stessa (presentando una schematizzazione degli articoli del codice civile inerenti). Nella trattazione si cerca di chiarire cosa significhi “stato di insolvenza”, presupposto indispensabile per la dichiarazione di fallimento, di cui non è presente una precisa definizione normativa. Inoltre gli autori sottolineano la differenza tra il concetto di crisi e quello di insolvenza.

Gestione della crisi

Nel manuale vi è una sezione dedicata alla gestione della crisi, nella quale si schematizzano gli interventi necessari al fine di evitare le procedure concorsuali: dal cambio di business model al riposizionamento competitivo, dalla ristrutturazione organizzativa a quella finanziaria, fino alla predisposizione del piano di risanamento.
A tutto ciò si aggiunge un paragrafo dedicato alla società a partecipazione pubblica.

Disciplina del fallimento e altre procedure concorsuali

Il cuore del volume si trova nei capitoli centrali, dedicati al “fallimento”, a cui seguono la disciplina del “concordato preventivo” e degli “accordi di ristrutturazione e piani di risanamento”, e della “liquidazione coatta amministrativa”.
Altri capitoli sono dedicati all’ “amministrazione straordinaria” e alla “composizione della crisi da sovraindebitamento”.
In conclusione di questa parte del trattato si colloca la sezione dedicata gli aspetti penali, sia nel fallimento che nelle diverse procedure. Si sottolinea come, oltre agli aspetti sostanziali, gli autori esaminino anche quelli processuali.

Normativa internazionale

I capitoli conclusivi sono dedicati alla “normativa transfrontaliera europea e interna”, che “disciplina situazioni che si verificano quando uno stesso debitore insolvente abbia beni, uffici, stabilimenti, creditori in più Stati o è parte di rapporti giuridici con soggetti residenti o con sede in stati differenti”.
In particolare, per la disciplina europea viene analizzato il Regolamento 848/2015, mentre in ambito extraeuropeo vengono in rilievo sia la legge fallimentare, che la L. 218/1995 (legge di riforma del diritto internazionale privato).

Codice della crisi e dell’insolvenza

Da ultimo, il volume prende in esame il “codice della crisi e dell’insolvenza”, esaminandone l’ambito di applicazione, nonché la disciplina ivi contenuta delle seguenti materie: “allerta e composizione assistita della crisi”, “procedure di regolazione della crisi e dell’insolvenza”, “strumenti di regolazione della crisi”, “liquidazione giudiziale, “disposizioni relative a gruppi di imprese”, “liquidazione coatta amministrativa”, “liquidazione giudiziale e misure cautelari penali”. Chiudono le disposizioni penali contenute nel codice e le norme attuative, di coordinamento e transitorie.

Conclusioni

Il manuale è indirizzato ai professionisti che operano nell’ambito del fallimento e offre un utile strumento operativo per orientarsi tra le norme e tra le procedure di questo complesso ambito economico-giuridico.
La collana IPSOA inPratica si caratterizza per la predisposizione di volumi che siano “intuitivi” e “operativi” (soprattutto per l’approccio pratico e la presenza di casistica). Oltre a ciò il volume è costantemente aggiornato online, permettendo così di avere sempre a disposizione il riferimento normativo più recente.
Il volume, edito da IPSOA, è acquistabile nelle librerie o dallo shop online al prezzo di 119 euro. (A.N. per NL)

printfriendly pdf button - Libri. Fallimento e crisi d’impresa (edizione 2020). AA.VV. Ipsoa