Media. Ricavi on line, CNN e Pandora: servizi diversi ma uno stesso obiettivo

cnn cnnpolitics cnnmoney - Media. Ricavi on line, CNN e Pandora: servizi diversi ma uno stesso obiettivo

Parola d’ordine: differenziare i ricavi. Questo è quanto Jeff Zucker, Presidente della CNN, vuole fare: attraverso un piano quinquennale, ha intenzione di raggiungere ricavi dal digitale per 1 miliardo di dollari entro il 2022 (370 milioni sono attesi per quest’anno). Si tratta di un progetto ambizioso, ma è interessante guardare i passi che il vertice del network americano sta facendo in tale direzione.
La CNN ha investito nel mondo digitale attraverso portali di informazione dedicati a specifiche tematiche e con l’acquisto di Beme, una startup per i video online. Tuttavia, le entrate economiche che il network ha dal mondo digitale sono costituite solamente dalle inserzioni pubblicitarie prima dei video.jeff zucker 300x157 - Media. Ricavi on line, CNN e Pandora: servizi diversi ma uno stesso obiettivo Di conseguenza, per quanto complicato possa essere, è parso necessario monetizzare le news.
Come riporta il Wall Street Journal, la CNN, infatti, a partire dal secondo trimestre del 2018 ha intenzione di proporre un’offerta di abbonamenti alle proprie notizie on line. Si parla, da un lato, di pacchetti premium che privilegiano i contenuti dei portali verticali CNN Money e CNN Politics (quest’ultimo è – tra i siti specializzati – quello più visitato negli Stati Uniti, secondo quanto riportato dal WSJ); dall’altro lato, di un’offerta di contenuti aggiuntivi ma meno specializzati, presi dai vari canali. Il prezzo di tali servizi, però, non è ancora stato determinato.
Inoltre, il network americano sta creando newsroom con giornalisti “multipiattaforma” in grado di occuparsi delle notizie per la televisione, per l’on line o per entrambi.
In linea con la necessità di incrementare le entrate e di differenziare l’offerta, Zucker ha così dichiarato: “Dobbiamo trovare nuovi prodotti in abbonamento. Dobbiamo sperimentare con l’e-commerce e trovare il modo di monetizzare il traffico mobile”.
Tra le novità in casa CNN c’è, infatti, CNN Underscored: una guida per lo shopping on line lanciata lo scorso 2/11/2017. cnn underscored 300x180 - Media. Ricavi on line, CNN e Pandora: servizi diversi ma uno stesso obiettivoQuesto brand – indipendente dal ramo news –  si occupa di suggerire i migliori prodotti e servizi in tema di stile, tecnologia, salute e viaggi, ottenendo un ritorno economico a fronte di ogni acquisto.
Parlando di ricavi on line è interessante osservare quanto sta registrando a tal proposito Pandora, la piattaforma on line di musica che trova brani simili a quelli segnalati dall’utente. Si tratta di un servizio disponibile solo negli Stati Uniti che riesce ad ottenere interessanti ricavi dagli store di Apple e Android. Secondo quanto riporta il quotidiano Italia Oggi, gli abbonamenti a Pandora effettuati tramite App store e Google Play nel terzo trimestre del 2017 hanno fatto guadagnare alla società 80 milioni di dollari, superando – in questa voce – anche il colosso Netflix, che rimane però l’applicazione più redditizia grazie soprattutto alla diffusione globale.
Quindi, on line o si nasce – come Pandora – o si diventa, come CNN: ciò che conta è essere in rete, possibilmente trovando il modo di guadagnarci e sembrerebbe che il network americano abbia trovato il modo di riuscirci. (G.C. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Media. Ricavi on line, CNN e Pandora: servizi diversi ma uno stesso obiettivo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL