Milano: prorogate fino al 23 aprile le iscrizioni al Master di Giornalismo investigativo

Il corso, diretto da Loretta Napoleoni, che è tra i massimi esperti di economia dei sistemi criminali e di terrorismo internazionale, è diviso in cinque moduli


dalla newsletter di Franco Abruzzo,it

Milano, 2 aprile 2008. Cos’è il giornalismo investigativo e quali tecniche, strumenti intellettuali e documentari prevede? Il Master in giornalismo investigativo e analisi delle fonti documentarie (giunto alla sua terza edizione) promosso dall’Associazione di Giornalismo Investigativo(AGI) con la collaborazione ed il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, dell’Istituto per la tutela dei beni archivistici e librari dell’Università di Urbino, del McLuhan Program dell’Università di Toronto e delle testate Quaderni Radicali, Internazionale, Diario della settimana, e Affari italiani è nato con l’ambizione di contribuire allo sviluppo di un modello di giornalismo orientato all’analisi, accurata e documentata, delle dinamiche sociali e politiche.

Il corso, diretto da Loretta Napoleoni, che è tra i massimi esperti di economia dei sistemi criminali e di terrorismo internazionale, è diviso in cinque moduli: insegnamenti propedeutici, analisi investigativa, analisi delle fonti documentarie; giornalismo scritto e on-line, giornalismo televisivo e tecniche di scrittura.

Tra i docenti del Master vi sono alcuni tra i nomi di spicco del giornalismo d’inchiesta, della ricerca storica e archivistica, del mondo delle professioni giuridiche e delle professionalità criminologiche e investigative: come Loretta Napoleoni, Mauro Pratellesi, direttore di Corriere.it, Sabrina Giannini, giornalista di Report, Guido Salvini, Gip del tribunale di Milano, Franco Abruzzo professore a contratto di Diritto dell’Informazione, Roberta Bruzzone, psicologa e criminologa, Mauro Falasiedi, dell’Europol, Giulia Barrera, archivista presso il Ministero per i beni e le attività culturali, Lorenzo Striuli, analista del CEMISS, Fabio Mini, generale dell’esercito italiano, esperto di questioni militari e membro del Comitato Scientifico della rivista di geopolitica Limes, Enzo Ciconte, esperto di mafia calabrese e consulente della Commissione Antimafia, Marco Travaglio, Giampaolo Cadalanu de la Repubblica, Rita Fatiguso de il Sole 24 ore, Paolo Cucchiarelli giornalista dell’Ansa e autore di diversi libri inchiesta, Dennis Redmont responsabile della comunicazione al Consiglio per le relazioni Italia e Stati Uniti e molti altri.

L’offerta formativa si completa con un percorso di stage e/o project work da svolgersi nelle testate giornalistiche nazionali, regionali e locali. Il Master si svolgerà il venerdì pomeriggio e il sabato, per un totale di 303 ore di lezioni frontali.

Le iscrizioni sono state aperte il 4 febbraio 2008 e termineranno il 23 aprile 2008.

Le attività formative si svolgeranno a Milano a partire dal Maggio 2008 e termineranno a fine novembre 2008.

Il costo del master è di 4500 euro Iva compresa. Per gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia è previsto uno sconto del 15%, per gli iscritti all’associazione Stampa Estera del 10%.

Info e iscrizioni: www.giornalismoinvestigativo.org

Master in giornalismo investigativo e analisi delle fonti documentarie

www.giornalismoinvestigativo.org – info@giornalismoinvestigativo.org

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Milano: prorogate fino al 23 aprile le iscrizioni al Master di Giornalismo investigativo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL