Home Radio e TV Radio. RMC Sport Network: a due giorni dal via il punto tra...

Radio. RMC Sport Network: a due giorni dal via il punto tra compagine, diffusione e obiettivi editoriali e commerciali

SHARE
RMC Italia

Un risultato RMC Spot Network l’ha sicuramente già ottenuto: tornare a far parlare di Alberto Hazan, che dopo la cessione di Finelco (Radio 105 e Virgin Radio) a Radiomediaset (che controlla anche le altre nazionali del gruppo R 101 e GBR/Orbital, oltre alla superstation Radio Subasio), era rimasto come editore di RMC Italia (pure commercializzata dal gruppo Mediaset), ma un poco defilato.
L’operazione in sé, in realtà, non sarebbe così importante: RMC Sport Network è pur sempre una superstation e non certo una radio nazionale e la sua base di partenza, la web radio di Tutto Mercato Web, non è che risultasse una struttura di ampio rilievo (la diffusione era limitata al flusso IP, senza l’ormai essenziale declinazione DTT, per esempio).

Però il fatto che dietro ci fosse Hazan è bastato ad attirare i riflettori.
Peraltro il deus ex machina di RMC Italia è socio solo al 50% di RMC Sport Network srl (500.000 euro di capitale sociale), che dall’altra parte vede TMW Radio Sport srl, a sua volta posseduta al 50% da Triboo e al 50% dalla Tc&C di Andrea Pasquinucci (editore di Tutto Mercato Web).
RMC Sport Network srl, che ha quale presidente Isidoro Lucciola e come consiglieri Claudio Fabbri, Elisa Todescato (due ex Finelco), Giulio Corno e Andrea Pasquinucci, secondo alcune indiscrezioni sarebbe già in trattative per la commercializzazione degli spazi pubblicitari sempre con Mediaset, nella specie con MediaMond, la concessionaria che già raccoglie gli spot per RMC.RMC Sport Network frequenze - Radio. RMC Sport Network: a due giorni dal via il punto tra compagine, diffusione e obiettivi editoriali e commercialiSul piano dell’infrastruttura diffusiva al momento la distribuzione del segnale FM tocca le città di Milano, Venezia, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Salerno, Bari, Palermo, Trapani, Cagliari, quindi con un’illuminazione disomogenea.
La stazione non è invece in onda sul DTT: una condizione decisamente curiosa per un prodotto che si dichiara multipiattaforma e che punta molto sull’ascolto stanziale. Non è però escluso un prossimo sbarco televisivo terrestre, trattandosi di un vero e proprio work in progress project.

Gli obiettivi sono del resto ambiziosi: “diventare il punto di riferimento di tutti gli amanti dello sport, non solo quelli che lo seguono sul campo, negli stadi, nei palazzetti, ma soprattutto di quelli che sono sportivi nell’animo, nello stile di vita, che sanno soffrire, combattere e sacrificarsi per raggiungere i loro obiettivi, proprio come fanno i migliori atleti“.
Per farlo, spiegano da RMC Sport Network, “il palinsesto radiofonico garantirà la copertura dei campionati di Serie A e B, di quelli minori, attraverso le ultime notizie in tempo reale per ogni categoria, gli approfondimenti sulle partite, le curiosità sulle diverse squadre, gli speciali sulle League europee e, ovviamente, sarà presente con i suoi inviati ai Mondiali di Russia 2018. Il calcio sarà sempre protagonista su RMC Sport Network, prima durante e dopo le gare con il racconto in diretta, le analisi tecniche, i commenti delle firme più autorevoli e le opinioni degli ascoltatori. E poi riflettori costantemente puntati sul calcio mercato“. (E.G. per NL)