Radiopoli, ovvero il Paese dove gli scandali sono una “bufala”

La nuova campagna pubblicitaria di Radio 105, realizzata dall’Agenzia Pubblicitaria “La Scuola”, ritrae protagonisti dell’emittente radiofonica immortalati su un fantomatico periodico gossipparo


Per una volta, tutti gli scoop,veri o presunti, e gli scandali che periodicamente attanagliano il nostro Paese, faranno un po’ meno clamore e un po’ più sorridere. Dal caso-Sircana, alle intercettazioni telefoniche sulle scalate a Rcs, da Kate Moss immortalata mentre sniffa cocaina a Berlusconi “cuccato” in compagnia di cinque giovani donzelle nella sua vita in Sardegna, fino agli infiniti “-opoli” che regolarmente fanno del nostro Paese una sorta di “Repubblica delle banane” (definizione non troppo felice ma, ahimè, piuttosto veritiera, con la quale il nostro Paese viene etichettato in molte occasioni da alcuni media europei): tutti questi casi sono diventati soggetti per una simpatica campagna pubblicitaria di Radio 105, realizzata dall’agenzia pubblicitaria di Emanuele Pirella, “La Scuola”. La campagna, pianificata per quotidiani e periodici (oltre che per promocard distribuite in spiagge e discoteche), vedrà come protagonisti Leone di lernia nel “ruolo” del portavoce di Governo, Silvio Sircana, Cris & Cris nei panni di Kate Moss ed altri personaggi di Radio 105 ad impersonare i restanti protagonisti dei celebri scandali italiani degli ultimi anni. Una campagna pubblicitaria, a parer nostro, azzeccata, che punta sul buonumore, il divertimento ed un pizzico d’irriverenza. (Giuseppe Colucci per NL)

printfriendly pdf button - Radiopoli, ovvero il Paese dove gli scandali sono una “bufala”