Rilevazioni ascolto. Agcom avvia indagine conoscitiva

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha avviato un’indagine conoscitiva tesa a valutare l’impatto sui sistemi di rilevazione attuali dell’evoluzione tecnologica, con riferimento sia alle nuove forme digitali di fruizione dei contenuti da parte dei cittadini, sia alle innovazioni degli strumenti di monitoraggio e rilevazione.

L’esigenza dell’Ente di controllo delle tlc è quella di "esaminare, inter alia, sistemi di rilevazione incentrati su un approccio consumer-centric, ossia incentrati sul consumatore in quanto fruitore dei diversi mezzi di comunicazione, al fine di elaborare un quadro esaustivo del consumo mediatico degli utenti finali, nonché di tracciare i cambiamenti che intervengono nella diffusione dei media e nel loro utilizzo da parte dei consumatori". L’indagine conoscitiva avviata è funzionale all’acquisizione di idonei elementi di conoscenza e confronto sulla materia dei sistemi di rilevazione degli ascolti e della diffusione dei mezzi di comunicazione di massa i cui esiti siano propedeutici alla valutazione di eventuali e successivi interventi regolamentari in materia ed ha ad oggetto "l’analisi e lo studio del sistema delle rilevazioni dei diversi mezzi di comunicazione di massa alla luce dello sviluppo tecnologico in atto". Il termine di conclusione dell’attività, disciplinata dalla Delibera n. 253/16/CONS, è di 180 giorni dalla data di pubblicazione della delibera sul sito web dell’Autorità, fatte salve le sospensioni per le richieste di informazioni e documenti, calcolate in base alla data risultante dal protocollo dell’Autorità in partenza e in arrivo. I termini possono essere prorogati dall’Autorità con determinazione motivata. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Rilevazioni ascolto. Agcom avvia indagine conoscitiva