Home News Ticker Tv Tv locali, Campania. Primo decennio per Eduardo Tv, la Tv culturale del...

Tv locali, Campania. Primo decennio per Eduardo Tv, la Tv culturale del mux di Canale 21. Le ambizioni di diventare un riferimento per tutto il Meridione

paolo torino

Ha compiuto 10 anni Eduardo Tv, insolita stazione campana che opera appunto da un decennio sul canale 653 del digitale terrestre ed è inserita nel mux di Canale 21, la storica e seguitissima emittente napoletana. La Tv in questione, dal nome davvero ‘impegnativo’, in realtà ha anche la stesso proprietà di Canale 21 (editore Paolo Torino), come vedremo, ma non è certo una stazione monotematica dedicata al più grande dei De Filippo bensì una stazione a effettivo carattere culturale generale, dalla programmazione che non è dunque frequente trovare sul piccolo schermo, specialmente fra le emittenti locali.

Tutti all’Ordine

Insolito è stato infatti anche il modo scelto per celebrare questo decimo compleanno di Eduardo Tv, nei giorni scorsi: nientemeno che una visita (con opportuno brindisi augurale) alla sede dell’Ordine dei giornalisti della Campania, alla presenza del presidente Ottavio Lucarelli e del suo vice Mimmo Falco. Per l’emittente erano invece presenti il direttore responsabile Pino Ecuba, autore, regista, sceneggiatore e giornalista, il direttore editoriale Salvatore Piedimonte e anche lo stesso editore Paolo Torino.

Proprio il fatto che abbiamo a che fare con un’emittente nata ‘nel seno di Canale 21’ (Tv che questo periodico segue con attenzione) dà un’idea di quel che viene trasmesso su Eduardo Tv: non solo programmi prettamente culturali senza ‘compromessi commerciali’ ma anche trasmissioni basate sul ricchissimo archivio storico della stessa Canale 21. “Ci siamo occupati di recuperare parte dell’archivio di Canale 21 – conferma Piedimonte – e per questo ringrazieremo sempre Paolo Torino, che ha creduto fortemente nel progetto. Siamo arrivati a mettere insieme 40 anni di storia della città di Napoli”.

Non solo archivio

Fra i programmi di Eduardo Tv si segnalano ‘Quo Vadis’, inchiesta giornalistica dedicata alla crisi dei valori, e ‘Napoli è’, rubrica vista anche in giro per il mondo, dall’Australia alla Nuova Zelanda, fino alle Americhe. Proprio in questo periodo è poi finita la registrazione di ‘L’avvocato Rinaldi’, una mini-fiction in cinque puntate intrisa di umanità, cultura e napoletanità. E infine il nuovo format annunciato è ‘Letto da noi’, dedicato ad attualità e cultura, sempre con un occhio attento alla gente del Sud.

La grande ambizione

Per ciò che riguarda le prospettive future, Ecuba ha grandi ambizioni: cercare di arrivare a un’emittente di tutto il Mezzogiorno, che abbia un valore anche a carattere nazionale e “possa portare in giro il pensiero libero e sano del Meridione. Noi qui al Sud per la verità non siamo nemmeno in grado di proteggere le nostre produzioni, la nostra musica; l’immagine del Mezzogiorno finisce per essere quella che fuoriesce puntualmente dalle tantissime fiction ‘dedicate’ a mafia, camorra, ndrangheta. Dobbiamo trovare la capacità di invertire la rotta”. (M.R. per NL)