Home News Ticker Tv Tv locali. Puglia: come sempre Telenorba domina, ma cresce ancora il gruppo...

Tv locali. Puglia: come sempre Telenorba domina, ma cresce ancora il gruppo Distante, cui ora fa capo anche Teleonda

SHARE
puglia

Abbiamo svolto di recente una nuova ricognizione sulla situazione televisiva in Puglia, cercando di capire cosa ci sia di nuovo nell’etere locale.
Sembra quasi superfluo dire che Telenorba (canale 10 Lcn) qui primeggia di gran lunga su tutte le altre, ma bisogna ormai parlare del gruppo che fa capo alla famiglia Montrone più che della singola emittente. Infatti, a ottimo complemento della Tv leader in Puglia (e viene da dire anche in Italia, perché poche emittenti locali tengono il passo di quella pugliese, forse anzi ci riesce la sola TeleLombardia del gruppo Mediapason), ci sono anche Tele Due (11) e Radio Norba Television (19), i cui alti ascolti dimostrano come l’importante Radio del gruppo sia stata debitamente valorizzata anche sul video. Fa sempre piacere, per dire, vedere impegnato al microfono Federico L’Olandese Volante, mentre l’estate per Radio Norba è la stagione delle piazze e delle kermesse musicali di ‘Battiti Live’, finite grazie a uno specifico accordo anche sugli schermi di Italia 1.

FSMA LCN musicale nazionale arco 200 banner 900x420 897x419 - Tv locali. Puglia: come sempre Telenorba domina, ma cresce ancora il gruppo Distante, cui ora fa capo anche Teleonda

Il gruppo Telenorba, infatti, si muove a tutto campo e con Mediaset ha un accordo anche per la fornitura di alcuni programmi, mentre sul piano della diffusione tecnica ha colpito invece l’intesa raggiunta con Rai Way. Di recente per la pubblicità nazionale è stato raggiunto invece un accordo con la ‘concessionaria emergente’ Sport Network.
Nel gruppo sembra però un po’ più spenta, rispetto al recente passato, Tg Norba 24 (non a caso con un 180 Lcn ‘provvisorio’ a Bari), che sembra non poter più essere, almeno per ora, quella Tv tutta informazione (del Sud) di alto livello che pareva voler essere ai suoi inizi; se è rimasta, infatti, la diffusione su Sky nella ‘fascia 500’, nelle altre regioni d’Italia la ridiffusione in Dtt è assai meno capillare rispetto a qualche anno fa.
Episodica, poi, ormai, in regione (e non solo) la presenza di Telepuglia, emittente che è sempre stata ‘vicina’ al gruppo Telenorba ma oggi (a quanto sembra) non ha più alcuna velleità di affermazione in proprio. canale85 antenna sud Telenorba Telecapri - Tv locali. Puglia: come sempre Telenorba domina, ma cresce ancora il gruppo Distante, cui ora fa capo anche Teleonda

Chi contrasta Telenorba in Puglia? Come abbiamo visto di recente nella nostra disamina degli ascolti delle Tv locali, c’è sicuramente Telerama (12 Lcn) a Lecce, molto forte in Salento per la sua attenta informazione locale (al punto che a Bari non l’abbiamo neppure sintonizzata) ma ovviamente meno nel resto della regione. Fanno poi parte del suo gruppo le varie Telesalento (73), Terre del SalentoTv (185), Salentodoc Tv (197), Tv Story (inchieste d’archivio; 646) e Aladino (televendite; 647) ma c’è anche la Radio, con Radio Rama e Radio System (e una System Tv che dovrebbe trasmettere al 601), mentre Radio Manbassa ora è passata a un’altra gestione.
Ma a tentare l’ardua impresa di contrastare – un po’ più degli altri – il predominio assoluto di Telenorba è, solo da pochi anni a questa parte, il gruppo (con sede a Francavilla Fontana, Brindisi) di Mino Distante, imprenditore nel settore dei videogame e con molti interessi anche nel campo sportivo, che ha iniziato l’avventura televisiva con la sua Canale 85, rilevando poi in zona gli storici canali di TRCB e ampliando idee e ambizioni. Poi il colpo grosso: l’acquisizione, poco più di due anni fa, di Antenna Sud (13), emittente regionale dalla lunga e solida tradizione, fino a un più recente progressivo declino. Distante adesso l’ha rivitalizzata e sta tentando progressivamente di rilanciarla, contando anche su Antenna Sud Eventi (174) e sul ‘glorioso’ archivio di Antenna Sud Cult (299), ma anche, dopo la chiusura della originaria Radio Antenna Sud, su una interessante Antenna Sud Radio Tv (191).

La notizia vera delle ultime settimane è però quella che il gruppo Distante ha acquisito un’altra storica Tv locale dall’ottima diffusione in regione: si tratta di Teleonda (90), che con la gestione di Luciano Sebaste si era affermata come Tv localissima sì (di Gallipoli) ma dalla buona e intensa produzione. Giostrando su tutte queste antenne, Distante può ora, per esempio, impegnarsi su un’eccellente copertura del ‘calcio minore’ pugliese.
Ma veniamo alle altre Tv locali, che sono sempre tante, sia pure con sorti alterne, spesso portate avanti non senza difficoltà.
Se sul 12 a Lecce c’è Telerama, a Bari c’è invece (da sempre, verrebbe da dire) Telebari, che ha trovato già da alcuni anni una sua buona dimensione locale, radicandosi anche con la Radio (Radio Bari) e mettendo a frutto la sua storicità e capacità produttiva. In più è stata intrapresa anche la strada della Tv in un’altra importante località pugliese, con la controllata Teletrani (188).

Altre presenze storiche sono quelle di TeleRegione Color (14) di Barletta e della tarantina Studio 100 (15), anche se nessuna delle due sembra oggi vivere i propri giorni migliori. A Barletta, poi, c’è stata, per varie vicende legate alla proprietà (la famiglia Sguera), una certa ‘dispersione’ delle energie (diciamo così) con la nascita negli anni di Amica 9 Tv (91) e di Euronews Puglia – Tg Ora 24 (178), emittenti comunque di buon livello.
Nell’importante area del Nord Barese (il cosiddetto BAT, Barletta-Andria-Trani) è molto radicata anche Telesveva (17), che attualmente sembra aver messo in atto, dopo anni un po’ opachi, un rilancio basato su molta informazione. Di Teledehon (18) abbiamo scritto nei mesi scorsi, mentre al 16 si è installata da qualche anno la lucana Trm H24 (più Trm Art, 296), che ha cercato e perseguito una fruttuosa espansione anche nella vicina Puglia, rilevando i canali della gloriosa Blustar Tv. Fra le emittenti più impegnate nel campo dell’informazione e di una buona produzione locale non va poi certo dimenticata Canale 7 di Monopoli (74). Non demorde neppure la storica Delta Tv di Casamassima (78), forte soprattutto di una storica ottima diffusione in regione.

Tbm (212) e Super 7 (287) sono poi quel che resta (ma con una buona diffusione regionale) delle storiche Tv tarantine che portarono al successo Giancarlo Cito. C’è poi il versante nuovo, ma già significativo, delle Radio che diventano Tv e non poteva non esserci dunque Ciccio Riccio Tv (882), dalle prospettive interessanti, ma ora anche Radio Gamma Tv (659) e Rete Selene Tv (727), con a corredo le stazioni lucane, con particolare riguardo a Radiosa Tv (818). Un discorso a parte andrebbe poi fatto per Radio Popizz Tv (851 e diffusa anche in Lombardia e Piemonte), di cui abbiamo però più volte riferito.radio popizz - Tv locali. Puglia: come sempre Telenorba domina, ma cresce ancora il gruppo Distante, cui ora fa capo anche Teleonda
In pillole, senza volerle sminuire, le altre Tv, a partire dalla rilanciata Teleblu (72) che può avvantaggiarsi delle sorti incerte delle altre Tv foggiane: TeleRadioErre, ora con sede a Carapelle, pare quella più in difficoltà, con una Teledauna che sembra a sua volta in cerca di futuro, mentre va sempre avanti, fra alti e bassi, Telefoggia (73). Né va dimenticata Sharing Tv (272), l’alternativa al drappello appena citato. In provincia di Foggia ci sono poi l’interessante Gargano Tv di Vieste (878), Telecattolica (di nome e di fatto) di Lucera, Tra-Esse Network di San Marco in Lamis e, naturalmente, TeleRadio Padre Pio (71); sempre a Foggia è poi visibile anche la molisana Tlt di Termoli (665).

Un discorso a parte va fatto per Studio 5 (92) e Tv Ofanto (113) di Barletta (famiglia Todisco), perché qui, al di là della buona diffusione in regione e dell’impegno a livello produttivo, sembra di rivedere le iniziative radiotelevisive di parecchi anni, sia come impostazione delle trasmissioni (tenere compagnia ‘da buoni amici’ della porta accanto al pubblico) che come mezzi tecnici.
Ancora: Teletrullo di Alberobello (111; sul canale 94 denominato Teletrullo Bari c’era invece il monoscopio); Canale 2 di Altamura (114); la ‘tradizionale’ Video Italia On Air di Corato (96; non c’è legame con Radio Italia, s’intende); la nota Viva la Puglia Channel (93) che ha prodotto anche la nota emittente ‘antologica’ (delle Tv locali italiane) Viva L’Italia Channel su Sky; 7 Gold della Puglia (77); Telemajg (97) di Acquaviva delle Fonti, con accanto Punto Comunicazione (219); l’interessante Fly Tv di Bari (218); La Tv dei Consumatori, iniziativa a sua volta di un certo interesse (531) abbinata con Video M Italia (810) e con a capo il noto Rocco Monaco; Rtm di Manduria (95); Telesud di Massafra; le (molto locali) Tv brindisine Puglia Tv e TRAI; infine, Spazio Tv (216; televendite).
E per chiudere, visto che la Campania non è lontana, ci sono anche le emittenti di quella regione, a partire da Telecapri (76) e Tele A (80), mentre TeleA+ (79) ora ripete Maria Vision. Sul 220 c’è la musicale Paradise Tv (sempre della Campania), mentre sul 631 Music Italia ridiffonde spesso le emittenti del gruppo Tv Campane 1. Ultima citazione per Easy Tv (190), che abbina alla sua programmazione quella della napoletana Partenope Tv, da poco approdata anche fra i ‘canali 800’ di Sky. (M.R. per NL)

foto antenne di Floriano Fornasiero