Home Editoria Web, rilevazioni. Audiweb, nuova metodologia di rilevamento: ad agosto, 41,7 mln di...

Web, rilevazioni. Audiweb, nuova metodologia di rilevamento: ad agosto, 41,7 mln di utenti unici, su connessioni da smartphone. In testa Repubblica, Corsera e Tgcom24

SHARE
rilevamento

Sono stati pubblicati i dati Audiweb sulla total digital audience di agosto 2018, raccolti con la nuova metodologia di rilevamento Audiweb 2.0, in collaborazione con Nielsen.
Il comunicato stampa Audiweb rivela il comportamento online degli italiani considerando sia il giorno medio, sia il mese di agosto nel suo complesso.
Per quanto riguarda il giorno medio, 32,2 milioni di utenti unici (ossia il 53,2% della popolazione dai 2 anni in su) sono stati online complessivamente per 2 ore e 52 minuti per persona. Il dato complessivo dell’intero mese, invece, indica che 41,7 milioni di utenti unici (cioè il 69% degli italiani dai 2 anni in su) hanno navigato almeno una volta, per 68 ore e 39 minuti a persona, pari a circa 2 giorni e 20 ore complessivi.

L’indagine conferma un deciso trend crescente nell’accesso al web tramite smartphone. Infatti, gran parte del tempo trascorso online è generato dalla fruizione da mobile che arriva a una media di 2 ore e 39 minuti al giorno e di 65 ore e 44 minuti mensili per persona. Concentrandosi sulla popolazione maggiorenne, nel mese di rilevazione circa il 60% (27,2 milioni di persone) ha navigato almeno una volta nel giorno medio da smartphone, trascorrendo online in mobilità 2 ore e 39 minuti.
La tendenza è confermata anche nel rilevamento dei dati per singolo device: nel mese di agosto hanno navigato da computer 28,2 milioni di persone (il 46,7% della popolazione sopra i 2 anni), hanno usato anche solo un tablet 8,8 milioni di persone (il 19,5% della popolazione dai 18 ai 74 anni) e 34,1 milioni hanno fruito di uno smartphone (75,1% della popolazione dai 18 ai 74 anni).

totaldigitalaudience agosto2018 hp - Web, rilevazioni. Audiweb, nuova metodologia di rilevamento: ad agosto, 41,7 mln di utenti unici, su connessioni da smartphone. In testa Repubblica, Corsera e Tgcom24La maggiore novità delle ultime rilevazioni, però, sta proprio nel metodo di rilevamento utilizzato, attivo dall’inizio del 2018. Audiweb ha elaborato, in collaborazione con Nielsen, il sistema Audiweb 2.0, che affianca una fonte censuaria ad una a campione e completa l’informazione utilizzando i Big Data e le rilevazioni della ricerca di base congiunta Audiweb-Auditel.
Nello specifico, Nielsen ha messo a disposizione il sistema SDK (Software Development Kit) “che – si legge in una nota – consente la raccolta di dati relativi alla fruizione di tutti i contenuti online da differenti device e piattaforme e che, con le informazioni provenienti dal big data provider, è alla base della rilevazione Audiweb Daily/Weekly”.
Un’altra parte di rilevazione (Audiweb Panel) è invece realizzata su di un campione statisticamente rappresentativo della popolazione italiana “che ha installato un software meter nel proprio computer, smartphone e/o tablet e fornisce informazioni oggettive e dettagliate sulla fruizione dell’online, oltre a dati esclusivi sul profilo socio-demo degli utilizzatori della Rete”.

I dati così raccolti vengono confrontati sia con i Big Data (che sono forniti da Facebook, per attribuire età e genere all’utenza ed eliminare i duplicati delle audience tra device), sia con il panorama costruito attraverso la ricerca di base congiunta Audiweb-Auditel. Quest’ultima è una ricerca quantitativa condotta da IPSOS e costituita da una serie continuativa di rilevazioni (7 cicli mensili di interviste, per un totale di 20.000 complessive), su famiglie e individui che vivono in Italia, tesa a stimare l’universo degli utenti internet e descriverne le caratteristiche socio-demografiche e attitudinali, riportando informazioni sulle dotazioni tecnologiche individuali (smartphone) o dotazioni individuali/famigliari (tablet e pc).

La nuova metodologia rappresenta certamente un passo avanti nella ricerca di accuratezza nelle rilevazioni, che – finalmente – tengono conto anche del traffico in-app browsing e su piattaforme terze (Instant Articles di Facebook e AMD di Google).
Nella prima rilevazione con la nuova metodologia di rilevamento, infatti, diversi brand hanno scalato la classifica dell’audience, con comprensibile soddisfazione da parte degli editori per la prospettiva di una più ricca raccolta pubblicitaria. Rispetto alle rilevazioni di luglio, quelle di agosto non riservano grandi sorprese nella classifica dei primi 10 brand dell’informazione online, con Repubblica.it a farla da padrona con un total digital audience di 3.213.443 utenti, seguita (a distanza) da Corriere della Sera (2.399.901 utenti) e Tgcom24 (2.206.649). Al di sotto della soglia dei 2 milioni di utenti, il Messaggero (1.798.056), La Gazzetta dello Sport (1.774.463), Il Fatto Quotidiano (1.530.153), LaStampa.it (1.069.982), ANSA (1.018.125) e Il Giornale (811.085). (V.D. per NL)