Home News Ticker Tv DTT. Anche HSE alla famiglia Sciscione. Il gruppo romano si aggiudica l’asset...

DTT. Anche HSE alla famiglia Sciscione. Il gruppo romano si aggiudica l’asset italiano del player del tv-commerce

hse

Anche HSE 24 (già Home Shopping Europe) è degli Sciscione.
Altro grande colpo di Marco e Giovanni Sciscione, gli attivissimi player romani del digitale televisivo terrestre che hanno colonizzato coi loro prodotti gran parte del blocco 60 del primo arco di numerazione LCN (ultima operazione: l’acquisizione del canale 65 dal Gruppo Giglio).
Editori anche di diversi marchi/palinsesti locali dal Lazio (Gold Tv in testa) al Piemonte (Telesubalpina), oggi gli Sciscione hanno acquistato l’antico brand del tv-commerce HSE attraverso una successione nell’intero capitale sociale di HSE24 S.p.A.

Nata nel 2001 sulle ceneri dell’antica Rete Mia di Giorgio Mendella (Intermercato) passando da Salvatore Cingari e Raimondo Lagostena (Telecampione), come HOT, l’emittente venne successivamente denominata Home Shopping Europe, indi Canale D e nel 2005 fu acquistata da Mediaset.
Nel 2010 il ritorno dal marchio Home Shopping Europe con la denominazione di HSE24 quale estensione delle attività televisive già in essere in Germania, con stesso identificativo di canale ed altri due canali, sempre di tv-commerce, facenti parte del gruppo Home Shopping Europe GmbH.
Veicolato sul mux TIMB 2, HSE 24 trasmette sull’appetibile numerazione LCN 37.

A margine dell’operazione, Marco Sciscione, neo amministratore delegato e consigliere del CdA di HSE 24 S.p.A. insieme a Stefano Barbini, Gianluca Ferretti ed Andrea M. Michelozzi (direttore della testata Sette 24), ha dichiarato a NL: “Vogliamo portare avanti il progetto HSE 24 con un obiettivo ambizioso: portare l’attuale fatturato di 55 mln di euro a 100 già nel 2020″. Giovanni Sciscione, presidente del CdA a sua volta assicura che i 190 dipendenti e l’indotto complessivo di 500 persone “sono la base di partenza per lo sviluppo della nuova HSE 24″. Marco Sciscione ha altresì confermato a NL  che “il vettore rimarrà sempre TIMB 2, anche in forza degli ottimi rapporti in essere con Persidera”. Confermata anche la presenza su Tivùsat e Sky. (E.G. per NL)