Giornalismo. Caso Saviano, Natale e Giulietti: “Serve una grande iniziativa nazionale”

”Accendere la ‘scorta mediatica’ sul caso di Roberto Saviano, ma anche dei tanti cronisti antimafia e anticamorra, come Rosaria Capacchione, nel mirino della criminalità organizzata”


FNSI.it

”Accendere la ‘scorta mediatica’ sul caso di Roberto Saviano, ma anche dei tanti cronisti antimafia e anticamorra, come Rosaria Capacchione, nel mirino della criminalità organizzata”: è l’idea rilanciata oggi da Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo 21, e subito accolta dal presidente della Federazione nazionale della stampa, Roberto Natale, che ha ricordato come ”la Giunta della Fnsi abbia deciso di tenere una riunione straordinaria a Casal di Principe, in terra di camorra”.
”Bisogna accendere tutti i riflettori della politica e dei media su queste vicende, organizzando una grande iniziativa nazionale a Caserta e convocando gli Stati generali della Fnsi e dell’Ordine dei giornalisti: non si può più attendere – ha sottolineato Giulietti al Senato, in occasione della presentazione di un appello per La7 – di fronte a un’emergenza spaventosa”. D’intesa con l’Ordine, la Fnsi – ha annunciato Natale – ”istituirà un osservatorio sui rischi che corrono tanti cronisti in prima linea: è un modo per rendere insicuro il loro lavoro e per aiutare tutti noi a riscoprire le priorità nel fare informazione”. (ANSA)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Giornalismo. Caso Saviano, Natale e Giulietti: “Serve una grande iniziativa nazionale”

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL