H265 o morte!

h265

Il formato H265 è la speranza dei fornitori di contenuti DTT minori.
1 MB sui nuovi mux in Lombardia attivi a secondo semestre 2021 avanzato costerà circa 5-6000 euro al mese oltre IVA. E nelle altre regioni il listino sarà proporzionale (sul piano demografico). Mica alla portata di tutti, quindi. Soprattutto degli operatori minori.

Quantomeno per il formato H264

Diverso se si potesse passare subito, per chi volesse farlo, al formato H265, che permetterebbe di ridurre del 50% i costi a parità di qualità trasmissiva rispetto allo standard H264.

Ready to H265

Si stima, infatti, che per settembre 2021, da quando sarà obbligatorio il formato H264, ben oltre il 50% dei tv sarà in realtà pronto a ricevere lo standard H265/HEVC (i produttori hanno l’obbligo di vendere tv H265 dal gennaio 2017).

Scegliere

Ergo, dovrebbe essere consentito a chi dovesse scegliere se rinunciare alla veicolazione sul DTT o convertirsi all’H265, di farlo.
L’alternativa, difatti, non potrebbe che essere quella di approdare su HBBTV. Soluzione low cost che consentirebbe di essere seguiti sulle smart tv attraverso il facile gate del DTT.

printfriendly pdf button - H265 o morte!
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - H265 o morte!

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL