Radio. Il 2022 sarà l’anno della diminuzione della potenza degli impianti FM?

potenza costi, energia elettrica

Alla fine non servirà l’intervento del legislatore o improbabili accordi tra editori. A far diminuire la potenza degli impianti FM saranno le bollette dell’energia elettrica. Lo scenario che avevamo anticipato a settembre, si sta infatti già realizzando.

Listini prezzi aumentati

Diverse emittenti stanno inviando comunicazioni a venditori, agenzie e concessionarie di pubblicità avvertendoli della necessità di ritoccare i listini per far fronte ai rilevanti rincari dei costi per l’alimentazione degli energivori impianti di diffusione FM.

Sì, campa cavallo….

“Ma sappiamo tutti che non funzionerà – confida a NL un importante editore sotto la garanzia dell’anominato -. Siamo sotto attacco di altri mezzi come Facebook, Google e ora Spotify. Nemmeno da pensare di aumentare i prezzi.

Potenza dei rincari

Quindi l’unica soluzione sarà, per chi non l’ha già fatto, sostituire le macchine con apparati che consumano meno . Ma anche diminuire le potenze degli impianti particolarmente costosi e di quelli non produttivi, in aree che non portano ascolti. Lo faremo a malincuore, ma non ci sarà altra strada. Lo Stato non ci aiuta e dopo un 2020 disastroso ed un 2021 che non ha consentito di recuperare quanto perso, ci mancava questo rincaro.

Riduzione generalizzata della potenza? Magari!

Certo, se tutti insieme riducessimo del 50% la potenza non cambierebbe nulla per gli ascoltatori e il problema sarebbe risolto. Ma sappiamo benissimo che è un obiettivo impossibile da raggiungere perché in Italia, noi editori, non siamo riusciti mai a metterci d’accordo su nulla. Figurarsi su un tema così delicato”.

Impianti energivori

Al tema del consumo energetico abbiamo già dedicato su NL un approfondimento: si tratta di un problema importante, considerato che in molte aziende radiofoniche, costituisce una voce di costo rilevante.

bollette rincari potenza - Radio. Il 2022 sarà l'anno della diminuzione della potenza degli impianti FM?
Fonte https://luce-gas.it/guida/mercato/andamento-prezzo/energia-elettrica

Patata bollente per i network provider DTT

Sul fronte televisivo la patata bollente, a seguito del refarming della banda 700 MHz con l’attribuzione dei diritti d’uso a pochi operatori di rete locali (nella stragrande parte dei casi EI Towers e Raiway), è stata passata ai network provider.

Vittime dei listini

Che in alcuni casi sono stati colti alla sprovvista dagli aumenti, avendo nel frattempo già predisposto i listini allegati ai bandi per operatori di rete, divenuti vincolanti. Ma, per la radio, il rincaro grava completamente sugli editori. (E.G. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Radio. Il 2022 sarà l'anno della diminuzione della potenza degli impianti FM?

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL