Home Radio e TV Radio. Via al convegno di Milano con i principali operatori al Pirellone...

Radio. Via al convegno di Milano con i principali operatori al Pirellone per parlare di passato, presente e futuro

SHARE

Parte oggi a Milano al Pirellone il convegno “La Radio fra informazione e intrattenimento. Ieri, oggi, domani”, una sessione informativa e formativa (l’evento fornirà crediti per la formazione permanente a favore dei giornalisti essendo stato riconosciuto in tal senso dall’Ordine dei giornalisti).
L’incontro, al quale ha già confermato la presenza gran parte delle maggiori emittenti italiane (ed in particolare – naturalmente – molte lombarde), avrà luogo dalle ore 9.30 alle ore 13.30 presso la Sala Pirelli del palazzo omonimo in Via Fabio Filzi 22 a Milano (Stazione Centrale), per accedere alla quale non è prevista una preiscrizione, ma una mera registrazione all’ingresso.convegno regione lombardia - Radio. Via al convegno di Milano con i principali operatori al Pirellone per parlare di passato, presente e futuro

L’evento, introdotto da Luca Marsico, consigliere regionale, presidente della Commissione Ambiente e Protezione Civile e da Federica Zanella, presidente del Corecom Lombardia e moderato da Patrizia Cavallin (station manager di Otto FM) e Paolo Costa, effettuerà un vero e proprio excursus temporale della radiofonia italiana dagli esordi milanesi del marzo ’75 (secondo un’interpretazione romantica che vuole Radio Milano International essere stata la prima stazione privata italiana, anche se si sa che non è stato così) agli attuali sviluppi della cd. “Radio 4.0” (quella ibrida e multivettoriale).

Il consesso vedrà 7 interventi distinti, che partiranno dal tema “Dalla Radio locale alla RAI” lungo il “cammino professionale” di Massimo Donelli e Alberto Mentasti (TGR Milano), per proseguire con quello di Luca Levati (Radio Lombardia), attraverso il tema “Il legame tra radio e territorio” e le esperienze di Dario Ceccarelli e Marta Cagnola (Radio 24) “Informazione, spettacolo e intrattenimento (quali confini)”.
Il futuro della radiofonia sarà invece trattato da Massimo Lualdi (Consultmedia e Newslinet) con un intervento dal titolo “La radio e le sfide del futuro (la Radio 4.0 e la multipiattaforma)”, cui farà seguito quello di natura storica di Gerry Bruno “Da dove siamo partiti (L’epopea delle radio libere)”.


Massimo Valli (RMC) e Alberto Davoli (R 101) animeranno l’argomento “La radio negli anni (la comunicazione liquida e i social network)”, che precederà gli interventi conclusivi di Ettore Andenna e Simone Zani (All Music Italia), ancora una volta mirati al futuro: “Le nuove frontiere: l’evoluzione tecnologica”.
La copertura radiotelevisiva dell’evento sarà garantita da Radio Radio TV (in DTT in Lazio, Umbria e Lombardia – dove è recentemente approdata sul canale 676 – e su Sky sul canale 826 e in FM nel centro Italia), che sarà presente anche con propri giornalisti. (E.G. per NL)