RAI, Travaglio l’azienda lo richiama al rispetto delle regole

Il Cda ha preso atto che il dg “ha annunciato che eventuali danni alla Rai per le dichiarazioni del giornalista a ‘Che tempo che fa’ saranno oggetto di rivalsa economica da parte dell’Azienda”


Roma, 14 maggio 2008. “Travaglio, come collaboratore fisso del programma AnnoZero è tenuto ad un rigoroso rispetto del Codice Etico e della Carta dei doveri e degli obblighi degli operatori del servizio pubblico radiotelevisivo, e che, in caso di violazioni, saranno applicate le misure contrattualmente previste”. E’ una delle richieste ed iniziative del direttore generale Claudio Cappon di cui oggi ha preso atto il Consiglio di Amministrazione della Rai, in merito alle dichiarazioni di Marco Travaglio a ‘Che tempo che fa’ su il presidente del Senato Renato Schifani. Il Cda – spiega Viale Mazzini – ha ascoltato le comunicazioni del Presidente e una relazione del Direttore Generale sulle dichiarazioni di Marco Travaglio nel corso della trasmissione ‘Che tempo che fa’ prendendo atto delle iniziative della Direzione Generale che, in primo luogo, “ha provveduto a segnalare le dichiarazione di Travaglio successive alla sua presenza a ‘Che tempo che fa’ alle strutture aziendali preposte al rispetto del Codice Etico affinché le valutino secondo le loro competenze”. Inoltre il Cda ha preso atto che il dg “ha annunciato che eventuali danni alla Rai per le dichiarazioni del giornalista a ‘Che tempo che fa’ saranno oggetto di rivalsa economica da parte dell’Azienda”. (ANSA).

RAI. CAPPON: “SANTORO RICHIAMI TRAVAGLIO A RISPETTO CODICE ETICO”

Roma, 14 maggio 2008. Il Consiglio di Amministrazione della Rai ha fatto oggi il punto a seguito delle polemiche sollevate dalle dichiarazioni del giornalista Marco Travaglio nel corso della trasmissione “Che tempo che fa”. Il Cda ha ascoltato le comunicazioni del Presidente e una relazione del Direttore Generale e ha preso atto delle iniziative del Dg che: ha invitato il conduttore di AnnoZero, programma di cui il giornalista e’ collaboratore fisso, a “richiamare Travaglio a un rigoroso rispetto del Codice Etico e della Carta dei doveri e degli obblighi degli operatori del servizio pubblico radiotelevisivo, secondo i termini contrattualmente previsti”; ha provveduto a segnalare alle strutture aziendali preposte al rispetto del Codice Etico affinche’ – secondo le loro competenze – valutino le dichiarazioni di Travaglio successive alla sua presenza a “Che tempo che fa”; ha annunciato che eventuali danni alla Rai per le dichiarazioni del giornalista a “Che tempo che fa” saranno oggetto di rivalsa economica da parte dell’Azienda. (ITALPRESS).

Send Mail 2a1 - RAI, Travaglio l'azienda lo richiama al rispetto delle regole

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL