Relazione 2007 sulla pubblica amministrazione

Tra il 2001-2007, le amministrazioni sono passate da 9.732 a 10.417 unità, con una crescita del 7 %. La crescita è da attribuire ad un incremento delle amministrazioni locali (+7,3 %) compensata da una diminuzione di quelle centrali (-4,3 %)


Rispetto al 2001, il personale a tempo indeterminato è diminuito del 5,4 %. La distribuzione geografica del personale – in servizio nelle amministrazioni pubbliche nell’anno 2006 – fa rilevare la maggiore concentrazione di personale pubblico nelle regioni Lazio e Lombardia (circa il 12,0 %) seguite da Campania (10 %) e Sicilia (9 %). La fotografia sullo stato della pubblica amministrazione è stata fatta dal Ministro per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, in occasione della presentazione della relazione 2007 fatta nel corso di una conferenza stampa il primo ottobre scorso. La Relazione sullo stato dell’amministrazione pubblica 2007-2008 offre la documentazione sullo stato dell’arte dell’amministrazione pubblica, sotto il profilo sia normativo e istituzionale che organizzativo e contrattuale. Per documentare l’impegno del Governo e del Ministero per la Pubblica amministrazione e innovazione in questo primo semestre la Relazione espone le azioni intraprese e i primi risultati nei due campi, dell’amministrazione e dell’innovazione.

printfriendly pdf button - Relazione 2007 sulla pubblica amministrazione