Web. Blogmeter: WhatsApp e Facebook mantengono primato di app più usate, ma Twitch e Tik Tok sono in agguato. Forte influenza su acquisti online

Blogmeter

La crisi sanitaria, come ben sappiamo, ha colpito i più diversi settori e ha modificato le nostre abitudini, anche per quanto riguarda l’utilizzo di internet e dei social, diventati ormai parte integrante della nostra vita.

Blogmeter: il più usato è ancora Facebook

Blogmeter ha condotto un’indagine riguardo ai social più usati dagli italiani e – sulla base dell’indice di penetrazione – in cima alla classifica troviamo sempre Facebook (90%), seguito da YouTube (89%), Instagram (73%), TripAdvisor (60%), Twitter (49%), Linkedin (45%), Pinterest (41%) e Snapchat (18%). Si posizionano, invece, in fondo alla graduatoria due social che, però, stanno progressivamente conquistando sempre più utenti: Tik Tok (16%) e Twitch, la piattaforma di live streaming di Amazon – new entry della classifica – che si attesta già al 12%.

WhatsApp al primo posto per la messaggistica

Relativamente alla messaggistica, l’indagine mostra – come da aspettative – WhatsApp al primo posto con un indice di penetrazione del 97%; il suo dominio è messo in discussione da Telegram, ma solo per la fascia d’età tra i 15 e i 24 anni. Seguono Messanger (80%), Skype (58%) e in grande crescita l’appena nominato Telegram (46%).
Silvia Gaia Valisi – head of research & insights di Blogmeter – ha spiegato che durante il periodo di lockdown “ci sono stati poi nuovi bisogni di parlare e di vedersi da remoto che hanno fatto letteralmente esplodere alcune app di messaggistica e di video gruppi: per esempio ecco un +5000% dell’utilizzo di Zoom in marzo rispetto a gennaio, o un +11.957% di Google Hangouts”.

I diversi target d’età modificano le graduatorie di Blogmeter

Facebook, YouTube, Instagram e Twitter vengono considerati “social di cittadinanza”, in quanto le relative applicazioni rimangono sempre aperte sui dispositivi e vengono controllate più volte al giorno.
Le graduatorie stipulate da Blogmeter, però, cambiano notevolmente in relazione alle diverse fasce d’età: tra i 12 e i 17 anni i social più utilizzati sono Instagram, YouTube e Tik Tok mentre tra i 15 e i 24 anni troviamo invece Instagram, YouTube, Snapchat, Tik Tok e Twitch.
Il target d’età e il pubblico – che cambiano da social a social – sono varianti molto significative e aziende, brand o personaggi noti sono pienamente consapevoli  della loro rilevanza per una comunicazione veramente efficace.

Cosa influenza l’acquisto online?

Il market research director di Blogmeter, Alberto Stracuzzi, ha affermato che anche i fattori che influenzano gli acquisti online cambiano radicalmente: “Le decisioni di acquisto online degli italiani vengono influenzate al 57% dal passaparola, che rimane il fattore più importante; al 47% dalla pubblicità in televisione; al 38% dai social e al 29% dagli influencer. Ebbene, il 38% dei social cambia parecchio in base alle fasce d’età”.
In questo caso il peso esercitato dai social sull’acquisto online diminuisce con l’aumentare degli anni degli utenti: 15-24 influisce per il 55%; 25-44 per il 46%; 45-64 cala al 28% e, infine,tra i 66-74 anni l’influenza è solo del 19%. (N.S. per NL)

printfriendly pdf button - Web. Blogmeter: WhatsApp e Facebook mantengono primato di app più usate, ma Twitch e Tik Tok sono in agguato. Forte influenza su acquisti online
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Web. Blogmeter: WhatsApp e Facebook mantengono primato di app più usate, ma Twitch e Tik Tok sono in agguato. Forte influenza su acquisti online

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL