Web. Blogmeter: WhatsApp e Facebook mantengono primato di app più usate, ma Twitch e Tik Tok sono in agguato. Forte influenza su acquisti online

Blogmeter

La crisi sanitaria, come ben sappiamo, ha colpito i più diversi settori e ha modificato le nostre abitudini, anche per quanto riguarda l’utilizzo di internet e dei social, diventati ormai parte integrante della nostra vita.

Blogmeter: il più usato è ancora Facebook

Blogmeter ha condotto un’indagine riguardo ai social più usati dagli italiani e – sulla base dell’indice di penetrazione – in cima alla classifica troviamo sempre Facebook (90%), seguito da YouTube (89%), Instagram (73%), TripAdvisor (60%), Twitter (49%), Linkedin (45%), Pinterest (41%) e Snapchat (18%). Si posizionano, invece, in fondo alla graduatoria due social che, però, stanno progressivamente conquistando sempre più utenti: Tik Tok (16%) e Twitch, la piattaforma di live streaming di Amazon – new entry della classifica – che si attesta già al 12%.

WhatsApp al primo posto per la messaggistica

Relativamente alla messaggistica, l’indagine mostra – come da aspettative – WhatsApp al primo posto con un indice di penetrazione del 97%; il suo dominio è messo in discussione da Telegram, ma solo per la fascia d’età tra i 15 e i 24 anni. Seguono Messanger (80%), Skype (58%) e in grande crescita l’appena nominato Telegram (46%).
Silvia Gaia Valisi – head of research & insights di Blogmeter – ha spiegato che durante il periodo di lockdown “ci sono stati poi nuovi bisogni di parlare e di vedersi da remoto che hanno fatto letteralmente esplodere alcune app di messaggistica e di video gruppi: per esempio ecco un +5000% dell’utilizzo di Zoom in marzo rispetto a gennaio, o un +11.957% di Google Hangouts”.

I diversi target d’età modificano le graduatorie di Blogmeter

Facebook, YouTube, Instagram e Twitter vengono considerati “social di cittadinanza”, in quanto le relative applicazioni rimangono sempre aperte sui dispositivi e vengono controllate più volte al giorno.
Le graduatorie stipulate da Blogmeter, però, cambiano notevolmente in relazione alle diverse fasce d’età: tra i 12 e i 17 anni i social più utilizzati sono Instagram, YouTube e Tik Tok mentre tra i 15 e i 24 anni troviamo invece Instagram, YouTube, Snapchat, Tik Tok e Twitch.
Il target d’età e il pubblico – che cambiano da social a social – sono varianti molto significative e aziende, brand o personaggi noti sono pienamente consapevoli  della loro rilevanza per una comunicazione veramente efficace.

Cosa influenza l’acquisto online?

Il market research director di Blogmeter, Alberto Stracuzzi, ha affermato che anche i fattori che influenzano gli acquisti online cambiano radicalmente: “Le decisioni di acquisto online degli italiani vengono influenzate al 57% dal passaparola, che rimane il fattore più importante; al 47% dalla pubblicità in televisione; al 38% dai social e al 29% dagli influencer. Ebbene, il 38% dei social cambia parecchio in base alle fasce d’età”.
In questo caso il peso esercitato dai social sull’acquisto online diminuisce con l’aumentare degli anni degli utenti: 15-24 influisce per il 55%; 25-44 per il 46%; 45-64 cala al 28% e, infine,tra i 66-74 anni l’influenza è solo del 19%. (N.S. per NL)

printfriendly pdf button - Web. Blogmeter: WhatsApp e Facebook mantengono primato di app più usate, ma Twitch e Tik Tok sono in agguato. Forte influenza su acquisti online