Internet: su Second Life si diventa ingegneri

Grazie all’università telematica Uninettuno è possibile laurearsi anche via web


La tecnologia non finisce mai di stupire. A dimostrarlo questa volta è il consorzio Nettuno, network per l’università telematica internazionale promosso dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, che ieri ha firmato nella capitale italiana un accordo con l’università Roma Tre. Al centro dell’intesa ci sarebbe l’offerta di Uninettuno di mettere a disposizione le proprie piattaforme (che comprendono tra le altre cose corsi universitari distribuiti in 11 paesi e 31 poli tecnologici, ndr) per rendere attivi alcuni reali (ma virtuali) corsi online, che permetteranno un giorno di ottenere una vera e propria laurea: la prima, in questo caso particolare, in ingegneria. Uninettuno è proprietaria di un’isola su Second Life, corredata da aule, sale cinema, musei e mostre d’arte, che per l’occasione è stata utilizzata per festeggiare l’avvenimento con tutti gli utenti iscritti: a quanto pare più di 1400. Se pur sia da considerare una fonte trascurabile, un folto gruppo di studenti universitari, nella doppia vita da blogger ha appoggiato, e promuove tutt’ora, il servizio offerto da questa università telematica, confermando inoltre l’ottima preparazione dei docenti e l’accurata esposizione delle lezioni, aspetti che al contrario, non posso certo essere trascurati nell’insegnamento. (Marco Menoncello per NL)

printfriendly pdf button - Internet: su Second Life si diventa ingegneri