Iva – Imposta sul valore aggiunto: Pagamento all’effettiva riscossione del corrispettivo

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del 26 marzo 2009 che disciplina per i soggetti Iva con volume d’affari non superiore a 200mila euro la possibilità di poter differire, al momento dell’incasso, l’esigibilità dell’Iva sulle operazioni effettuate nei confronti di cessionari o committenti che agiscono nell’esercizio di impresa, arte o professione.

printfriendly pdf button - Iva - Imposta sul valore aggiunto: Pagamento all'effettiva riscossione del corrispettivo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Iva - Imposta sul valore aggiunto: Pagamento all'effettiva riscossione del corrispettivo

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO