Radio. Ascolti: dati 2° semestre Radio TER 2020. Il mezzo sembra reggere gli effetti pandemici, ma con qualche successione rilevante

tv 4.0

Come annunciato, il Tavolo Editori Radio ha pubblicato oggi le anticipazioni dei dati del secondo semestre 2020 (16/06-14/12) dell’indagine Radio TER 2020. La pubblicazione dei volumi con tutti i dati del secondo semestre 2020 avverrà il 09/03/2021.

Radio TER 2020 rileva (in parte) gli effetti pandemici

L’analisi delle anticipazioni suggerisce alcune alterazioni determinate dalle vicende pandemiche. Con particolare riferimento all’altalenante ed eterogenea riduzione della mobilità, con effetti sull’ascolto in autoradio, principale fonte di ascolto radiofonico che potrebbe aver condotto ad alcune macroscopiche differenze di performance.

Il quadro generale

Ciò nondimeno, a parte qualche avvicendamento, il quadro generale (nazionale) non pare subire profonde alterazioni, a partire dal numero complessivo di ascoltatori rispetto al periodo omogeneo del 2019, che sono infatti oltre un milione in meno (33.689.000, contro 34.877.000).

Il podio

Nel merito, analizzando il giorno medio delle nazionali, al primo posto troviamo RTL 102.5 con 6.992.000 ascoltatori (nel secondo semestre 2019 erano 7.306.000, pari a -314.000). Al secondo DeeJay, distanziata di quasi 2 mln da RTL, con 5.001.000 ascolti (erano 5.195.000, pari a -194.000) e da Radio Italia con 4.964.000 utenti (5.137.000, cioè -173.000).

Il lockdown fa bene a Kiss Kiss

Al 4° posto RDS 4.914.000 (erano 5.510.000, pari a -596.000), seguita da Radio 105 4.361.000 (contro 4.589.000, equivalente a -228.000) e da Radiouno RAI 3.566.000 (nel 2° semestre 2019 aveva totalizzato 3.630.000, quindi -64.000).
Al 7° posto Kiss Kiss, in crescita rispetto al 2019, con 3.158.000 (erano 3.122.000, +36.000), che precede Virgin Radio a 2.698.000 (erano 2.904.000, che corrispondono a -206.000), che a sua volta si pone davanti a Radiodue RAI con 2.470.000 (contro 2.639.000, pari a -169.000).

Prove di tenuta

10° posizione per Radio 24 con 2.357.000 (2.384.000, cioè -27.000), che supera R 101 con 2.018.000 (erano 2.116.000, che corrispondono a – 98.000 utenti).
12° posto per m2o (alla prova sostanziale della tenuta del nuovo layout) totalizza 1.655.000 (1.677.000 nel 2019, -22.000), che le permette di passare avanti alla sorella editoriale Radio Capital, che si colloca a 1.620.000 (vs 1.652.000, pari a -32.000).

Performano Radiotre e Radiofreccia

14° posto per RMC (1.438.000 vs 1.515.000, -77.000) e 15° classificazione per una performante Radiotre RAI (1.327.000 vs 1.276.000, +51.000) che supera una altrettanto Radiofreccia in crescita (1.303.000 vs 1.260.000, corrispondenti a +43.000). Conclude Isoradio con 754.000 utenti (erano 843.000, -89.000). (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Ascolti: dati 2° semestre Radio TER 2020. Il mezzo sembra reggere gli effetti pandemici, ma con qualche successione rilevante
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio. Ascolti: dati 2° semestre Radio TER 2020. Il mezzo sembra reggere gli effetti pandemici, ma con qualche successione rilevante

IN ARRIVO

USA. Crolla trading di stazioni radio AM/FM