Radio. Pubblicati i dati TER. Secondo semestre 2019: esplosione di Kiss Kiss. RTL prima ma in calo. Bene Freccia, RAI su e giù

ispettorati territoriali, ter 2019

Pubblicati questa mattina i dati relativi al 2019 dell’indagine d’ascolto TER (Tavolo Editori Radio). Segnatamente, la pubblicazione riguarda il secondo semestre 2019 e l’intera annualità (TER 2019).

Il dogma del TER

Premesso che la metodologia TER, basata sul metodo CATI delle interviste telefoniche, è oggetto di dure polemiche da parte anche di iscritti di rilievo (come RAI) – che contestano come siano già disponibili sistemi più oggettivi ed immediati per la rilevazione dell’audience radiofonica (i meter) -, l’indagine fornisce i seguenti risultati.

Prima RTL, ma in calo

Al primo posto nel secondo semestre 2019 su un universo di 34.877.000 utenti radio (+21.000), si conferma  RTL 102.5 con 7.306.000 ascoltatori, con una diminuzione di 627.000 (-7,9%) rispetto al semestre omogeneo (2° 2018), seguita da una RDS sostanzialmente stabile a 5.510.000 (+20.000, pari a +0,36%).
Bene Radio Deejay al terzo posto, con 5.195.000 in crescita di 252.000 utenti (+5,1%), al contrario di Radio Italia Solo Musica Italiana che raggiunge 5.137.000 ascolti in diminuzione di 171.000 (-3,2%).

Stabile 105, giù Radio1. Esplosione di Kiss Kiss

Radio 105 non si distacca in forma rilevante dal dato precedente, collocandosi a 4.589.000 (-37.000, pari a -0,8%), a differenza di Rai Radio1 che con 3.630.000 attesta un calo di ben 188.000 unità (-4,92%).
Molto bene Radio Kiss Kiss, che sfonda i 3 milioni (3.122.000 con l’importante crescita di +309.000, +11%); risultato positivo anche per Virgin Radio, con 2.904.000 (+207.000, cioè +7,67%) e Rai Radio2 (2.639.000, +147.000, pari a +5,9%).

Niente di eclatante tra Radio 24 e R101. Scende Subasio

Radio 24 si ferma a 2.384.000 (+33.000, +1,4%), mentre R101 registra 2.116.000 utenti in moderata crescita (+84.000, +4,1%), al contrario di Radio Subasio in piccola discesa 1.808.000 (-49.000).

Promossi GEDI e Radiofreccia

Pagella positiva nel secondo semestre 2019 per le altre due radio del gruppo GEDI m2o (1.677.000 +113.000, pari a +7,2%) e Radio Capital (1.652.000 +73.000, +4,62%), così come per Radio Monte Carlo 1.515.000 (+71.000, cioè +4,91%).
Calo per Rai Radio3, che si riduce a 1.276.000 (-35.000, -2,67%) e forte balzo in avanti per Radiofreccia, che – con il trend maggiore di tutti i player (+17%) – supera il milione 1.260.000 (+184.000) andando oltre Radio Sportiva (1.029.000 -20.000).

Bene gli indipendenti Norba, Bruno e Margherita

Stabili Radio Italia Anni 60 (949.000 -5.000) e Isoradio (843.000 +25.000, cioè +3,05%), bene Radionorba (916.000, +92.000) e Radio Bruno (806.000 +119.000), mentre non decollano ancora Radio Zeta (707.000 +29.000) e Radio Kiss Kiss Italia (688.000 +24.000). Cresce per contro Radio Margherita (633.000 +51.000). (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Pubblicati i dati TER. Secondo semestre 2019: esplosione di Kiss Kiss. RTL prima ma in calo. Bene Freccia, RAI su e giù