Home News Ticker Tv Radio locali. Lazio: panoramica completa ascolti secondo indagine annuale TER 2018 vs...

Radio locali. Lazio: panoramica completa ascolti secondo indagine annuale TER 2018 vs 2017. Dominio dei player nazionali, qualche curiosita’ e l’alea dell’ingombrante assenza di Radio Radio

SHARE

Iniziamo con il Lazio una panoramica dettagliata degli ascolti radiofonici in alcune regioni italiane, prendendo in esame i risultati dell’indagine TER uscita nelle scorse settimane e relativa all’intero anno 2018 (il periodo è quello 30 gennaio – 17 dicembre) nel Giorno Medio e mettendoli a confronto, quando opportuno, con gli ascolti relativi al 2017, con la non secondaria avvertenza però che in quell’anno l’indagine TER è stata quanto mai ‘travagliata’ (come si ricorderà) e i dati (annuali) pubblicati sono relativi al solo periodo 4 maggio – 18 dicembre 2017.
Fatta questa premessa, proviamo intanto a vedere come sono ripartiti nel Lazio gli ascolti delle Radio nazionali. È quasi superfluo dirlo ma è Rds, emittente radicatissima a Roma, a dominare la scena, svettando nettamente a 803 (ascolti x.000). Ma al secondo posto – va detto subito – non c’è un’altra nazionale ma, a 649, una ‘super-locale’ come Radio Subasio, che nel Centro Italia la fa davvero da padrona.sede rds - Radio locali. Lazio: panoramica completa ascolti secondo indagine annuale TER 2018 vs 2017. Dominio dei player nazionali, qualche curiosita' e l'alea dell'ingombrante assenza di Radio Radio
Dopo le due prime posizioni, anomale rispetto al dato nazionale, ecco finalmente Rtl 102.5 a 546, seguita da Radio Deejay a 421 e da Radio Italia a 396. A questo punto c’è un altro elemento ‘diverso’ rispetto al resto d’Italia, con RadioUno Rai a 377, subito seguita da RadioDue a 363.
Il radicamento delle reti Rai nella Capitale è comprensibile, mentre un po’ a sorpresa a questo punto della graduatoria c’è Radio 24 a 291, nonostante la sede centrale sia a Milano in via Monterosa; l’emittente della Confindustria, qui ‘brillante’ dunque, è seguita da Virgin Radio a 265.
Si noterà che non è ancora comparsa Radio 105, che infatti nel Lazio segue addirittura Virgin, a 245. Il dato regionale è dunque sorprendente e molto penalizzante per l’emittente di Radio Mediaset, che a Roma e nel Lazio è evidentemente poco conosciuta e valorizzata e dovrà lavorare molto per radicarsi meglio.

A seguire, ci sono Kiss Kiss a 223, m2o a 154, RadioTre Rai a 149 e una ‘pimpante’ Isoradio a 139; quest’ultima riesce a fare meglio di R101 (a conferma delle difficoltà nel Lazio delle stazioni di Radio Mediaset), che è a 130, e di Radio Capital (che pure ha sede a Roma) a 127. Ancora, ecco RadioFreccia a 97, che precede Radio Montecarlo (86), superata pure dal dato di Radio News 24 (90). Ma l’emittente del gruppo calabrese ADN non dichiara frequenze nel Lazio e quindi su questo singolo dato è lecito avere non poche ‘riserve’, anche se ormai le piattaforme diverse dalla FM cominciano a pesare in forma significativa (lo stesso TER assegna alla visual radio DTT un peso del 13%).
Fra le ‘nazionali di fatto’ c’è poi Radio Zeta a 59, seguita da Radio Sportiva a 39, ma si sa che nel 2019 le cose dovrebbero cambiare, visto che da poco la frequenza romana Fm dell’emittente di Bessi è stata ceduta al nuovo gruppo radio-tv NSL. Seguono Radio Italia Anni 60 a 24, Radio Margherita a 8 e la stessa nuova Rmc Sport a 5, mentre, fra le altre stazioni che non hanno sede nel Lazio, ecco Radio Norba a 9, Kiss Kiss Italia a 6 e Radio Cuore a 5.

Ma veniamo alle emittenti locali.
Nel Lazio è primatista, con dati davvero di rilievo, Radio Globo a 359, un dato analogo a quello del 2017 e che in valore assoluto segue di poco (come si noterà) le prime due emittenti Rai citate. Al secondo posto si conferma, con dati in crescita, Dimensione Suono Roma (con l’aggiunta, ora, di ‘Il Ritmo della Capitale’) a 236 e poi c’è, al terzo posto, un’altra stazione di successo del ‘grande gruppo Dimensione Suono’, ovvero Ram Power 102e7 a 219 (dato analogo a quello 2017).
Quarta è l’ultima emittente di questo gruppo, ovvero Dimensione Suono Soft (per la prima volta iscritta solo con questa denominazione e non anche come Dimensiono Suono Due): il dato è di 199 (in calo rispetto ai 236 del 2017) ma è comprensivo anche degli ascolti dell’emittente ‘analoga’ appena lanciata in Lombardia (qui il dato è 10, mentre limitandoci al Lazio siamo a 181).
E veniamo a tutte le altre. Si mette in luce anche nel 2018 Radio Rock a 132 (ma nel 2017 erano 165), seguita da Tele Radio Stereo del Gruppo Caltagirone a 98, un dato all’incirca analogo a quello del 2017.

Qui comincia la sequenza delle emittenti a tema calcistico-sportivo, diffusissime nella Fm romana, come noto, anche se – va detto subito – ha di nuovo preferito riferirsi ad altre ricerche e non iscriversi a TER quella che è riconosciuta come la ‘capostipite’ del genere, la seguitissima Radio Radio, che quindi non è in classifica e non può far valere neppure la valida iniziativa televisiva inaugurata già da anni e di cui abbiamo dato conto ieri.
Ci sono invece Retesport a 82 (un po’ in calo sul 2017) e, dello stesso gruppo Più Media Roma, Radio Sei a 65 (erano 78) e, più oltre, Radio Roma Capitale a 45 (erano solo 31 nel 2017). Centro Suono Sport è a 64 (in relativo calo) e poi c’è un altro nome noto della Fm della Capitale, Antenna 1 a 54 (in crescita sul 2017).Radio Radio Tv - Radio locali. Lazio: panoramica completa ascolti secondo indagine annuale TER 2018 vs 2017. Dominio dei player nazionali, qualche curiosita' e l'alea dell'ingombrante assenza di Radio Radio

Andiamo poi fuori Roma con Radio Latina a 51, mentre, dello stesso gruppo pontino c’è anche Radio Immagine a 15 (la terza stazione collegata, Radio Luna, invece non è iscritta).
Passiamo a un gruppo romano noto ai lettori di questo periodico, Rtr 99 canzoni e parole fuori dal coro, che ha un ascolto di 37 (come nel 2017) e torniamo poi in provincia di Latina con Radio Studio 93 di Aprilia, a quota 33 (in crescita). A seguire, ecco un nome storico della Fm romana, la rediviva M100, ora legata a Radio Globo, a 27, in deciso calo però sul 2017 (40).
Lattemiele nel Lazio (è diffusa soprattutto nel Sud della regione) è a quota 24, immediatamente seguita dalla romana Radio Crik Crok, con un dato di 23, decisamente inferiore a quello del 2017 (36). Eccoci poi nel Frusinate con Radio Dolcemusica di Sora a 20, anche se 7 degli ascolti sono riferiti all’Abruzzo. Tocca poi a Radio Sonica a 16, a Radiocassinostereo a 15, a Radio Vaticana Italia (proprio lei) a 14 e poi a un altro nome storico della Fm romana, Radio Città Futura a 13 (ma erano 21 nel 2017).

Dopo Radio Voce della Speranza, il cui dato di 12 è però relativo a diverse regioni (soprattutto la Sicilia con 6), rieccoci nella ‘storia’ con Centro Suono 101e3 a 11 (erano 13).
L’ultimo gruppetto è a sua volta ‘intrigante’: Radio Spazio Blu di Gaeta è a 5, seguita da Simply Radio a 4 e, a 3, da Idea Radio di Civitavecchia (nuova iscritta) e anche da Inblu: l’emittente della CEI però (che pure ha la sede centrale a Roma) ha un dato solo di 1 nel Lazio in quanto tale (meglio tuttavia che nel 2017, quando era iscritta ma non aveva avuto dati significativi). Sempre a 3 c’è anche Radio Stand By, seguita a 2 da RAV Radio Antenna Verde di Castelforte (Latina). RID Radio Incontro Donna 96.8 ha invece un dato di 1, mentre, a proposito di nomi storici, Radio Incontro Olympia aveva un discreto dato nel 2017 (16) ma stavolta non è rilevata. Come lei nel 2018 è fuori graduatoria Trs 102.3 The Radio Station, che aveva un dato di 8. (M.R. per NL)