Home News Ticker Tv Radio. Rmc Sport Network, non si ripensa nulla: si riparte con un...

Radio. Rmc Sport Network, non si ripensa nulla: si riparte con un grande progetto anche sul DTT. E, sorpresa, anche attraverso il brand estensivo Radio MonteCarlo Sport

Rmc Sport

Dopo le voci delle ultime settimane su un incerto futuro per RMC Sport Network, arriva la conferma contraria che Alberto Hazan – fondatore del Gruppo Finelco (Radio 105, Virgin Radio e Radio MonteCarlo) – e Giulio Corno, amministratore delegato di Triboo S.p.a., concessionaria di TuttoMercatoWeb (edito da Andrea Pasquinucci della Tc&C), inietteranno nuove energie per lo sviluppo dell’emittente.
I due sono infatti assolutamente convinti della bontà del progetto e sono, quindi, desiderosi di impegnarsi a fondo per l’affermazione del prodotto.
Ricordiamo che tutto aveva avuto inizio meno di un anno fa, con RMC Sport Network quale evoluzione, da una parte, della web radio di TuttoMercatoWeb (TMW Radio) e, dall’altra, di RMC 2 (emittente locale di Alberto Hazan), sulla cui infrastruttura in modulazione di frequenza è avvenuto lo sbarco del .

Corno, intervistato da Italia Oggi, ha dichiarato: “E’ un progetto in cui crediamo tantissimo, in associazione con TuttoMercatoWeb, il più grande sito di calcio in Italia. Era una radio nata nel digitale e abbiamo pensato, alleandoci con Hazan, di andare anche in Fm perché i budget pubblicitari grossi sono ancora riservati alla modulazione di frequenza, nonostante si cominci a vendere bene pure sul digitale. Ora che Alberto Hazan ha venduto anche la storica Radio MonteCarlo ama alla follia RMC Sport e noi siamo molto contenti di questo. Lui guiderà, noi gli daremo il grande supporto di professionalità di TuttoMercatoWeb […] ci sarà un grande rilancio“.

Il termine rilancio è evidentemente da intendersi come sviluppo della diffusione analogica in FM, attraverso nuove acquisizioni impiantistiche, ma anche con rapporti di joint venture con altri editori locali (format, affiliazioni, ecc.).
Il passo successivo, questa volta digitale, sarà la televisione, partendo da quello che RMC Sport già fa su Facebook: la visual radio. Sul punto non è al momento dato di sapere se l’emittente evolverà in un prodotto sovrapposto integralmente a quello radiofonico, cioè in sostanziale symulcast (come RTL 102.5), ovvero se si declinerà in un marchio/palinsesto a latere, quindi con contenuti solo parzialmente identici a quello FM (un po’ sul modello di Dee Jay TV). Certo è che ai due editori la visual radio DTT appare ormai come un elemento imprescindibile della multipiattaforma.
Nel progetto di ampliamento rientra anche la gestione della pubblicità: quella nazionale resterà a Mediamond, concessionaria captive del gruppo di Cologno Monzese, mentre quella locale e quella digitale verranno riorganizzate grazie a Triboo (quindi, presumibilmente, attraverso un gruppo di vendita interno).

Ma, ciò che più conta, è che – al contrario di quello che si pensava – il logo resterà lo stesso, poiché Hazan, nonostante la vendita dell’emittente Radio MonteCarlo al gruppo RadioMediaset, non abbandonerà il brand: “la concessione del marchio è proprio in capo ad Hazan”, spiega Italia Oggi, facendo intendere che è l’ex editore di Radio 105, Virgin Radio e Radio MonteCarlo a licenziarne l’impiego a Mediaset e non viceversa. Anzi: l’emittente locale non si limiterà a sfruttare l’acronimo RMC Sport Network, ma utilizzerà anche il brand estensivo Radio MonteCarlo Sport. Una decisione che coglie all’evidenza tutti in contropiede. (D.D. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Rmc Sport Network, non si ripensa nulla: si riparte con un grande progetto anche sul DTT. E, sorpresa, anche attraverso il brand estensivo Radio MonteCarlo Sport