Tv. Emilia Romagna: Richetti (Regione), Governo intervenga su assegnazione frequenze

Saranno visibili nelle zone costiere fra Ravenna e Rimini le Olimpiadi trasmesse dalla Rai, a differenza degli ultimi Europei di calcio.

Entro settembre, poi, verranno regionalizzati con il contenuto della Testata giornalistica emiliano-romagnola impianti in provincia di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Forli’-Cesena: niente Tg Rai di altre regioni, quindi. E’ cio’ che si ricava dalla comunicazione che il presidente del Corecom Emilia-Romagna, Gianluca Gardini, ha inviato al presidente dell’Assemblea legislativa, Matteo Richetti, in seguito a un incontro del tavolo tecnico Corecom-Rai svoltosi pochi giorni fa. Lo comunica, in una nota, la Regione Emilia Romagna. ”La sollecitazione del Corecom e’ positiva e va ovviamente raccolta – afferma Richetti-. Nell’ambito della riassegnazione delle frequenze alle tv locali, Governo e ministero dello Sviluppo economico devono risolvere l’annosa questione delle interferenze che impediscono la visione del servizio pubblico nelle province di Piacenza e Parma. Cosi’ come appaiono positivi gli interventi annunciati per la ricezione della Rai nelle aree costiere, dopo il disastro degli Europei di calcio. Dopodiche’ – prosegue Richetti – esistono altre situazioni di difficolta’, con territori nei quali i canali Rai e il Tgr dell’Emilia-Romagna o non si vedono o si vedono telegiornali Rai di regioni vicine, e penso a zone del modenese, del bolognese, del ferrarese: anche per questi casi bisogna pensare a soluzioni efficaci”. (ASCA)
 
 
printfriendly pdf button - Tv. Emilia Romagna: Richetti (Regione), Governo intervenga su assegnazione frequenze
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Tv. Emilia Romagna: Richetti (Regione), Governo intervenga su assegnazione frequenze

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL