Home Pubblicità IP Tv. Ottimo inizio anno per Discovery: crescono ascolti televisivi e raccolta...

IP Tv. Ottimo inizio anno per Discovery: crescono ascolti televisivi e raccolta pubblicitaria. Novita’ sul fronte Dplay

Dplay

Dplay Plus pay per arricchire l’offerta di Dplay, servizio gratuito di Discovery.
Continua il momento positivo di Discovery: guardando alla raccolta pubblicitaria, il 2018 si è concluso con una crescita dell’1,2% rispetto all’anno precedente e i dati dello scorso mese di marzo riportano un aumento del 4% sullo stesso periodo del 2018.
Per poter parlare di miglioramento, però, non si può solo fare riferimento alla pubblicità, occorre osservare anche l’andamento degli ascolti e, in questo senso, l’inizio anno del gruppo è stato caratterizzato da una crescita dello share.
Infatti, Nove, Real Time e Giallo hanno registrato un ottimo primo trimestre 2019: più nel dettaglio, il canale generalista della compagnia, ha realizzato il miglior trimestre di sempre, con un 1,4% di share medio nelle 24 ore (fonte Italia Oggi). Complice di questo buon andamento è la presenza di Maurizio Crozza che, con il suo irriverente show Fratelli di Crozza e con quant’altro vorrà ideare, contribuirà ad intrattenere il pubblico di Nove anche per i prossimi tre anni.

Il 2019 di Discovery, però, non si ferma alla televisione tradizionale (nonostante questo inizio anno brillante): Dplay – l’OTT gratuito del gruppo – a quasi quattro anni dalla sua nascita e forte di oltre due milioni di utenti unici al mese, ha da poco aperto Dplay Plus. Il nuovo servizio a pagamento propone i quattro brand che hanno resa famosa Discovery in tutto il mondo: Discovery Channel, Discovery Science, Animal Planet e ID-Investigation Discovery.
Come si legge in un comunicato stampa di Discovery Italia, si tratta di “un’offerta che si fonda sulla straordinaria qualità dei canali Discovery e prevede diverse funzionalità come il live streaming dei canali, migliaia di ore on demand, ‘box sets’ dedicati ai titoli cult, esclusive mondiali, anteprime accessibili solo agli abbonati, possibilità di vedere programmi senza pubblicità: il tutto con la semplicità d’uso e l’immediatezza che sono da sempre un punto di forza di Dplay”. Il tutto a fronte di un abbonamento mensile di 3,99 euro.

Alessandro Araimo – Amministratore delegato del gruppo – ha a tal proposito così dichiarato: “E’ un altro momento storico per Discovery in Italia che con Dplay Plus lancia l’area a pagamento del proprio servizio Ott Dplay, già molto apprezzato dal pubblico italiano fin dalla sua nascita nel 2015. I migliori contenuti premium del gruppo – a partire da Discovery Channel e Discovery Science – sono da oggi disponibili in un’offerta davvero impareggiabile per qualità e ricchezza della proposta e per funzionalità e fruibilità del servizio. Il lancio di Dplay Plus dimostra la volontà di Discovery di continuare a investire in Italia e il desiderio di alimentare costantemente le passioni della gente, aumentando le possibilità di scelta del pubblico italiano”. (L.M. per NL)