Home News Ticker Tv Tv. Il gruppo Discovery chiude novembre a +4% e rinnova l’accordo con...

Tv. Il gruppo Discovery chiude novembre a +4% e rinnova l’accordo con Sky

SHARE
gruppo

Prosegue il buon andamento del gruppo Discovery. Avevamo già riportato su queste pagine come nel periodo da gennaio ad agosto la raccolta pubblicitaria del gruppo dedicato al real life entertainment sia cresciuta dell’1,8% rispetto al medesimo periodo del 2017, conquistando ormai stabilmente il 6,4% della quota di mercato. Dopo un ottobre non molto soddisfacente (con una scivolata a -5,7% sullo stesso mese dell’anno passato), come riportato dal quotidiano Italia Oggi, novembre ha segnato un buon 4% di crescita rispetto allo stesso periodo del 2017.

Infatti, è proprio dalla raccolta pubblicitaria dei canali free che Discovery trae la sua fonte principale di ricavi: Nove, il canale generalista del gruppo, ha registrato una crescita costante, diversamente da Dmax che ha vissuto un difficile 2018. Un anno complesso per la media company, la quale dovrà affrontare un 2019 che – per la situazione economica del Paese – non si preannuncia facile.
Per cercare di trarre quanto più possibile dai vari prodotti televisivi, il gruppo ha deciso di affidare la racconta pubblicitaria dei canali strategici alla concessionaria interna Discovery Media, la quale si concentrerà, per l’appunto, su Nove e sui canali tematici dedicati ad un pubblico omogeneo, Real Time, Food Network, Giallo, Dmax e MotorTrend. Per quanto riguarda, invece, la raccolta adv delle due reti in chiaro dedicate al pubblico dei più giovani – K2 e Frisbee – questa continuerà ad essere affidata a PRS Mediagroup.

Guardando ai canali a pagamento del gruppo, attraverso un comunicato stampa, Discovery Italia ha annunciato il rinnovo della partnership con Sky Italia, in particolare per Discovery Channel, Discovery Science, Eurosport 1 ed Eurosport 2. A seguito di questo accordo, quindi, molte produzioni del gruppo dedicate ad avventura, spazio, scienza e natura saranno disponibili nel pacchetto Sky, insieme agli eventi trasmessi dai due canali sportivi del gruppo. Infine, tra le due company non viene preclusa la possibilità di sviluppare congiuntamente iniziative e sinergie. (G.C. per NL)