Media e pubblicità. Ottobre 2021 a +5,2% e complesso da inizio a +17,1%. Ma dettaglio mezzi fa riflettere sulla necessità di rinnovamento 

OTTOBRE 2021

Secondo Nielsen, ottobre 2021 è stato un mese estremamente positivo per il mercato della raccolta pubblicitaria: +5,2% rispetto allo stesso periodo del 2020. Con effetti straordinari sui primi 10 mesi dell’anno: +17,1%. Ma non per tutti i mezzi. Radio, in primis.

Il dettaglio dei mezzi

Nello specifico, a ottobre 2021 la tv è cresciuta del 4,7% e addirittura del 21% da inizio anno. Una volta tanto, anche i Quotidiani sono risultati stabili sul mese (+0,3%) ed hanno archiviato un +5,2% sul cumulato. Un po’ meno bene i Periodici, che sono risultati in calo (-0,8%) sul mese, ma in positivo del 3,5% sui dieci mesi. Male la Radio (-5,7%) sul mese, ma per fortuna con saldo ancora positivo (+9,7%) da inizio anno, ancorché fortemente eroso rispetto alle previsioni iniziali.

Consuntivo

Se si esclude dal web la raccolta di search, social, classified (annunci sponsorizzati) ed Over The Top (OTT), la crescita nei dieci mesi si attesta quindi a +17%. Col web che fa segnare un +17,9%.

Ottobre 2011 conferma crescita consolidata

Con il mese di ottobre continua la crescita consolidata del 2021. Anche nei confronti del 2019 infatti, siamo ad un +0,8% sul cumulato e + 2,9% in ottobre”, ha spiegato Alberto Dal Sasso, AIS Managing Director di Nielsen.

nielsen ottobre 2021 - Media e pubblicità. Ottobre 2021 a +5,2% e complesso da inizio a +17,1%. Ma dettaglio mezzi fa riflettere sulla necessità di rinnovamento 

Bad performance

Le differenti performance dei mezzi inducono a riflessioni strategiche sulla necessità di urgente rinnovamento di schemi editoriali, commerciali e tecnologici. E’ il caso, come scriviamo da tempo, della Radio, chiamata a rivedere, con la massima celerità, alcune criticità.

Le criticità radiofoniche

Tra le quali: le modalità di conduzione delle indagini d’ascolto (che non rassicurano gli inserzionisti, fornendo quei dati in tempo reale che invece altri mezzi rendono da tempo disponibili), la (scarsa) capacità di comunicare a livello di categoria e l’adozione di nuovi presidi distributivi. Come soluzioni on demand (podcast), colonizzazione degli OTT (in veste di fornitori di contenuti su piattaforme terze). E, soprattutto, l’automotive (connected car).

La difesa dell’orticello

Dove, tutta presa a difendere il broadcasting, la Radio sembra regalare terreno ai servizi di streaming audio on demand, come Spotify. (E.L. per NL)

printfriendly pdf button - Media e pubblicità. Ottobre 2021 a +5,2% e complesso da inizio a +17,1%. Ma dettaglio mezzi fa riflettere sulla necessità di rinnovamento 
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Media e pubblicità. Ottobre 2021 a +5,2% e complesso da inizio a +17,1%. Ma dettaglio mezzi fa riflettere sulla necessità di rinnovamento 

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL